Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Scuole chiuse fino al 5 aprile, la fake news virale sui social. Azzolina: “Giochetto intollerabile”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 7 Mar. 2020 alle 10:58 Aggiornato il 7 Mar. 2020 alle 11:08
56
Immagine di copertina

La bufala sulla chiusura delle scuole fino al 5 aprile

Dopo il corto circuito sulla chiusura delle scuole di mercoledì 4 marzo, quando la notizia è iniziata a trapelare prima che il governo ne desse conferma ufficiale, in queste ore circola un nuovo messaggio fuorviante relativo alla sospensione delle attività didattiche, secondo cui questa sarebbe stata estesa fino al 5 aprile.

Nelle famose “chat delle mamme” e sugli account whatsapp di migliaia di utenti, si annuncia infatti la chiusura delle scuole fino al 5 aprile, termine che estenderebbe di tre settimane il periodo di interruzione previsto dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con tanto di due link del ministero dell’Interno. Il testo del messaggio recita: “Il presidente del consiglio Conte Giuseppe dispone la chiusura di tutte le scuole d’Italia di ogni grado e ordine per la grave e allarmante situazione che incombe sulla nostra nazione. Al fine di tutelare la salute nazionale e degli studenti fino al 5 aprile 2020 le scuole di ogni grado e ordine saranno chiuse. A breve uscirà la disposizione ufficiale sul sito del ministero. www.interno.gov.it, https://www.interno.gov.it/it”.

Ma collegandosi al link indicato si accede semplicemente alla home page del sito degli Interni, che non dà informazioni sulla chiusura delle scuole ma, anzi, a partire dalle 16 di venerdì 6 marzo smentisce quanto riportato nel messaggio whatsapp con una breve comunicazione. “Non corrisponde al vero la notizia della chiusura fino al 5 aprile prossimo di tutte le scuole di ogni ordine e grado da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte”, si legge sul sito del Viminale. Anche navigando sul sito del Ministero dell’Istruzione o del Governo, non vi è conferma della nuova deadline indicata nel testo whatsapp, che è solo una fake news.

Lo conferma anche la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina sulla sua pagina Facebook. “Gira un finto comunicato attribuito al Ministero dell’Interno in cui si dice che è stata disposta la chiusura delle scuole fino al 5 aprile. Chi fa questi giochini si diverte alle spalle di milioni di studenti e genitori, della scuola. Lo trovo intollerabile. Ma possiamo tutti fare qualcosa per fermare questa follia delle fake news virali. Verificare leggendo fonti ufficiali e NON CONDIVIDERE contenuti non accertati”, ha scritto Azzolina sul social.

Per quanto si vociferi che la sospensione delle lezioni in scuole e università possa durare più del previsto e essere estesa fino a fine aprile fino ad ora l’unica comunicazione ufficiale sulla chiusura delle scuole resta quella pronunciata dal premier Conte e dalla ministra Azzolina durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi di mercoledì 4 marzo, e contenuta nel decreto della Presidenza del Consiglio firmato lo stesso giorno, il quarto da quando l’epidemia di coronavirus è esplosa in Italia.

Va ricordato però che lo stesso premier ha lasciato aperta la possibilità che le scuole restino chiuse per un periodo più lungo di quello previsto, quando nel corso dell’informativa ha fatto sapere che “al momento il provvedimento è fino al 15 marzo: in prossimità della scadenza, con un certo anticipo per evitare incertezze, cercheremo di fare un aggiornamento”. Dunque, entro metà della prossima settimana, qualora i numeri dell’emergenza coronavirus dovessero continuare ad aumentare, Conte potrebbe comunicare un nuovo termine per la sospensione delle attività didattiche. Ma, fino ad ora, le altre notizie circolate sul tema sono solo bufale.

Leggi anche:

1. Decreto coronavirus: le misure del governo su scuole, università e sport  2. “Coronavirus, il tempo sta per scadere: ecco qual è la vera emergenza secondo i dati” / 3. Coronavirus: basta con le mezze misure, fermiamoci tutti. Il nord Italia stia in quarantena modello Wuhan /4. Allarmismo da Coronavirus? Lasciate perdere i giornali, la colpa è delle istituzioni (di G. Gambino) /

56
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.