Coronavirus:
positivi 50.966
deceduti 33.072
guariti 147.101

Chi è il commissario europeo agli affari economici e monetari

Ecco le funzioni di Paolo Gentiloni nella nuova squadra della von der Leven

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 10 Set. 2019 alle 07:49 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:41
0
Immagine di copertina
Paolo Gentiloni parla all'Ue. Credit: AFP

Chi è il commissario europeo agli affari economici e monetari

Ufficializzata la lista dei commissari, oggi 10 settembre la presidente della Commissione europea Ursula von del Leyen rivelerà le attribuzioni dei portafogli. A meno di sorprese, il titolo degli Affari economici e monetari sarà assegnato all’ex premier Paolo Gentiloni e sarebbe la prima volta per un italiano.

Ad annunciarlo sono fonti Ue, nonostante la presidente eletta Ursula von der Leyen svelerà ufficialmente le attribuzioni dei portafogli solo a mezzogiorno.

> Commissione Ue: ecco chi sono e quale ruolo ricopriranno i nuovi commissari

Guenther Oettinger, commissario europeo al Bilancio, ha spiegato l’importanza di affidare quest’ufficio all’ex presidente del Consiglio Italiano. Oettinger ha detto a proposito di Gentiloni: “Un ex primo ministro che arriva da un grande Paese membro, ha sempre la competenza per prendere un portafoglio importante. Ma aspettiamo e vediamo”.

Tuttavia, qualora la decisione venisse confermata, molte anche le opposizioni. L’ex cancelliere austriaco Sebastian Kurz, leader del Partito Popolare Austriaco, ha oggi espresso il proprio dissenso su Twitter, affermando che l’Austria non pagherà i debiti dell’Italia.

Ma quali sono le competenza del commissario europeo agli affari economici e monetari?

Ruolo ricoperto dal 2014 dal francese Pierre Moscovici, il commissario europeo agli affari economici e monetari è un membro della Commissione europea responsabile delle questioni finanziarie dell’Ue.

Questa posizione deve la sua importanza all’impatto dell’Ue sull’economia globale.

Tuttavia il commissario non è il solo a occuparsi di questioni economiche, cogestite anche dai commissari alle imprese e all’industria, al commercio, alla concorrenza, alla politica dei consumatori, al mercato interno e ai servizi, all’energia, alla fiscalità e all’unione doganale e alla programmazione finanziaria e al bilancio.

Qualora eletto, Gentiloni fungerebbe inoltre da interlocutore della Banca centrale europea, e sarebbe responsabile della Direzione Generale per gli affari economici e finanziari, attualmente diretta dall’italiano Marco Buti.

L’attribuzione a Gentiloni di tale portafoglio potrebbe portare alla rinuncia italiana della vicepresidenza dell’esecutivo Ue. Ma tale perdita non è tuttavia considerata un problema, considerato che le due vicepresidenze esecutive e politiche andranno al socialista olandese Frans Timmermans e alla liberale danese Margrethe Vestager.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.