Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:43
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

L’ex presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini potrebbe entrare in Italia Viva nel 2020

Immagine di copertina

L'ex governatrice, attualmente tesserata del Pd, nell'aprile scorso è stata costretta a dimettersi in seguito a un'indagine su presunti concorsi pilotati all'ospedale di Perugia

Catiuscia Marini pronta a entrare in Italia Viva

Catiuscia Marini, ex presidente della Regione Umbria con il Pd, non smentisce le indiscrezioni di stampa che la vorrebbero in procinto di passare a Italia Viva, il nuovo partito fondato da Matteo Renzi.

“In futuro si vedrà”, ha detto oggi all’Ansa l’ex governatrice, costretta a dimettersi ad aprile scorso in seguito all’indagine sui presunti concorsi pilotati all’ospedale di Perugia.

Marini è attualmente una tesserata del Partito democratico e non è tra coloro che hanno partecipato alla Leopolda di Matteo Renzi, la convention organizzata a Firenze dal 18 al 20 ottobre scorso.

In questi giorni, dopo le elezioni regionali anticipate di domenica che hanno visto trionfare la candidata di centro destra Donatella Tesei, Marini si è limitata a fare gli auguri alla neo presidente su Facebook, senza commentare ulteriormente l’esito del voto.

“Oggi sono una libera cittadina” ha detto ancora Marini, “e valuterò che fare nel 2020”.

La vicenda politica che ha coinvolto Catiuscia Marini ad aprile scorso è stata segnata da diversi contrasti con i vertici locali e nazionali del Pd, con cui l’ex presidente ha governato la regione per due legislature prima di dimettersi.

Marini aveva accusato il Pd di averla “scaricata” bruscamente per motivi di consenso e perché donna.

Morte di una regione rossa (di Stefano Mentana)

La notte in cui è morto il M5S (di Giulio Gambino)

PD e M5S hanno perso una battaglia, ma non la guerra: ecco perché l’alleanza deve continuare (di Luca Telese)

Ti potrebbe interessare
Politica / “Berlusconi sta bene”: smentite le voci sulla morte del leader di Forza Italia
Politica / Letta: “L’Ue fermi Israele, questa non è legittima difesa”
Politica / Il Copasir chiede a Draghi un’indagine sull’incontro tra Renzi e Mancini all’Autogrill
Ti potrebbe interessare
Politica / “Berlusconi sta bene”: smentite le voci sulla morte del leader di Forza Italia
Politica / Letta: “L’Ue fermi Israele, questa non è legittima difesa”
Politica / Il Copasir chiede a Draghi un’indagine sull’incontro tra Renzi e Mancini all’Autogrill
Opinioni / L'ipocrisia degli antipopulisti che ora incensano il Draghi "premier gratis" (di G. Cavalli)
Politica / Caso Gregoretti, non luogo a procedere per Salvini: “Il fatto non sussiste”. L’ex ministro: “Tornassi al Governo lo rifarei”
Politica / Msf lancia una nuova operazione in mare: “I migranti continuano a morire. Da Draghi gaffe sui diritti umani”
Politica / Berlusconi sta male? Da Forza Italia nessun allarme: “Condizioni stabili”
Politica / "Nata perché mia madre scelse di non abortire". Cara Meloni, nel 1976 l'aborto era illegale (di S. Lucarelli)
Opinioni / Caro Di Maio, la strategia del silenzio sul caso Zaki è solo l'ennesimo regalo all'Egitto (di R. Bocca)
Politica / Quanto guadagnano i ministri del governo Draghi: ecco tutte le dichiarazioni dei redditi