Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:52
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Calabria, la neo presidente Santelli: “Capitano Ultimo sarà assessore regionale all’Ambiente”

Immagine di copertina
A sinistra il Capitano Ultimo, a destra la governatrice della Regione Calabria Jole Santelli. Credit: Ansa

Ufficiale del Noe dei Carabinieri, Sergio De Caprio è l'uomo che nel 1993 ha arrestato il boss di Cosa Nostra Totò Riina

Calabria, la neo presidente Santelli: “Capitano Ultimo sarà assessore regionale all’Ambiente”

Il Capitano Ultimo, ovvero il colonnello Sergio De Caprio, sarà assessore all’Ambiente della Giunta guidata dalla neo presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

L’annuncio è stato fatto dalla governatrice nel corso di una conferenza stampa alla Camera dei deputati, tenuta alla presenza dello stesso assessore. L’incarico sarà operativo non appena l’alto ufficiale otterrà il nulla osta dell’Arma.

Ufficiale del Noe dei Carabinieri, il Capitano Ultimo è l’uomo che nel 1993 ha arrestato il boss di Cosa Nostra Totò Riina.

“La Calabria è spesso indicata come terra di criminalità in cui l’ambiente è associato a situazioni di illegalità”, ha spiegato Jole Santelli. “Sono orgogliosa che il capitano Ultimo abbia accettato l’incarico. Faremo un grandissimo lavoro”.

Santelli ha ricordato che il colonnello De Caprio, toscano per nascita, è “calabrese” avendo avuto la cittadinanza del piccolo comune di Orsomarso, nel Cosentino.

Il Capitano Ultimo, che si è presentato con il volto coperto da una fazzoletto, ha ringraziato Santelli. “È un incarico di grande responsabilità da attuare con un gioco di squadra”, ha detto, parlando di “una delle sfide più belle che voglio affrontare”.

“I temi sono tanti e concorderemo le cose da fare con il presidente e con la squadra. L’importante è garantire l’autodeterminazione della Calabria senza interferenze mafiose. Sono contro il concetto di dominio che non mi apartiene”, ha concluso.

Leggi anche:

“Volete levarmi la scorta? Lo accetto, ma Bagarella è ancora un killer pericoloso”: TPI intervista il Capitano Ultimo

Ti potrebbe interessare
Politica / Via libera del Cdm al Dl fisco, il governo si spacca sul reddito di cittadinanza
Politica / Il candidato romano di Meloni a Tor bella monaca che non rinnega "camicia nera e saluto romano"
Politica / Indiscreto: Merkel offre a Draghi lo scettro d’Europa
Ti potrebbe interessare
Politica / Via libera del Cdm al Dl fisco, il governo si spacca sul reddito di cittadinanza
Politica / Il candidato romano di Meloni a Tor bella monaca che non rinnega "camicia nera e saluto romano"
Politica / Indiscreto: Merkel offre a Draghi lo scettro d’Europa
Politica / L’ultimo volo di Alitalia, il sindaco di Fiumicino al gate: “Ita non ha visione e nessuno pensa ai lavoratori dell’indotto”
Politica / Chi flirta col Ventennio: ecco chi sono i nostalgici imbucati tra Lega e Fratelli d’Italia
Cronaca / Scontro Salvini-Letta sul Green Pass: “Semplificare vita ai non vaccinati”. Il leader Pd: “Non cedere su regole”
Politica / Draghi irritato con Lamorgese per la circolare sui tamponi gratis ai portuali di Trieste
Cronaca / Scontri a Roma, Lamorgese: “Nessun arresto per evitare rischi”. Meloni attacca: “È strategia della tensione”
Politica / Salvini incontra Draghi: “Sono preoccupato per il Paese, deve guidare la pacificazione nazionale”
Politica / CasaPound sta con Forza Nuova: “No allo scioglimento, non torniamo alla Santa Inquisizione”