Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Cannabis light, Salvini commenta la sentenza: “Noi contro tutte droghe, sì al divertimento sano”

Di Donato De Sena
Pubblicato il 30 Mag. 2019 alle 19:21 Aggiornato il 30 Mag. 2019 alle 23:14
0
Immagine di copertina

Cannabis light Salvini | Lega | Sentenza | Corte di Cassazione

CANNABIS LIGHT SALVINI – Non si è fatta attendere una reazione di Matteo Salvini alla sentenza della Cassazione sulla cannabis light. Oggi la Suprema Corte ha stabilito che la legge non consente la vendita o la cessione a qualunque titolo dei prodotti “derivati dalla coltivazione della cannabis”. “Siamo contro qualsiasi tipo di droga”, è stato il commento del vicepremier e leader della Lega.

Cannabis light, Mantero (M5S) a TPI: “La sentenza della Cassazione non dovrebbe cambiare nulla. Pronto emendamento per colmare il vuoto”

Cannabis light Salvini | Il leader della Lega: “Noi contro tutte le droghe”

“Siamo contro qualsiasi tipo di droga, senza se e senza ma, e a favore del divertimento sano”, ha detto il ministro dell’Interno.

Per la Suprema Corte, la legge non consente la vendita o la cessione a qualunque titolo dei prodotti “derivati dalla coltivazione della cannabis”, come l’olio, le foglie, le inflorescenze e la resina. La sentenza è arrivata dalle sezioni unite penali della suprema corte che così danno uno stop alla vendita della ‘cannabis light’. La Procura generale della Cassazione, rappresentata dal pg Maria Giuseppina Fodaroni, aveva chiesto alle sezioni unite della Corte Suprema di inviare gli atti alla Consulta sulla questione della cannabis light. Ma i giudici hanno deciso di emettere ugualmente il loro verdetto.

> Che cosa vengono i negozi di cannabis light

Della questione cannabis light si è molto parlato in queste settimane. La questione ha tenuto banco per diversi giorni ad inizio maggio, con un ennesimo botta e risposta tra i due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, con tanto di scambio di accuse tra gli esponenti dei loro partiti, Lega e Movimento 5 Stelle. “Li voglio vedere chiusi uno a uno. Ci saranno controlli a tappeto. Adesso basta, ci vogliono le maniere forti”, aveva detto il segretario del Carroccio.

> Le differenze tra cannabis light e marijuana illegale

Altra posizione in linea con Salvini sulla cannabis light è quella dell’ex parlamentare di centrodestra Carlo Giovanardi, ex responsabile antidroga del governo Berlusconi. “A questo punto il Governo non ha più alibi. Deve procedere immediatamente alla chiusura degli esercizi che vendono cannabis light, o comunque impedire che tale prodotto sia lasciato liberamente in commercio, anche presso altri esercizi”, ha detto oggi in una dichiarazione commentando la sentenza della Cassazione.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.