Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Il sottosegretario Bitonci (Lega): “A casa ho una pistola sempre pronta e carica”

Immagine di copertina

Massimo Bitonci | Sottosegretario Lega | “Pistola pronta e carica”

BITONCI LEGA PISTOLA – Che la Lega sia favorevole ad agevolare l’acquisto e la detenzione di armi viene confermato anche dalle esperienze personali dei suoi esponenti, come il sottosegretario all’Economia Massimo Bitonci, che oggi, alla radio ha rivelato di avere a casa “una pistola sempre pronta e carica”.

Massimo Bitonci | ” A casa ho una pistola pronta e carica”

Nel corso del programma Un Giorno da Pecora, in onda su Rai Radio 1, il deputato del Carroccio, ha raccontato: “La pistola? La tengo in una cassaforte, ben chiusa, ho il porto d’armi e ogni tanto vado al poligono a sparare, quando posso. È una Smith&Wesson calibro nove per ventuno”.

Nel caso dovesse entrare in casa qualche malintenzionato – è stato fatto notare al parlamentare . lei ha la pistola pronta. “È sempre pronta, è sempre pronta e carica”, ha risposto Bitonci. Se entrasse qualcuno in casa, lei sparerebbe? “Questo è un tema delicatissimo. Per difendere i propri cari, si può arrivare anche a quello”.

> Cosa cambia con la legge sulla legittima difesa

Con la nuova legge sulla legittima difesa, uno dei cavalli di battaglia della Lega, approvata definitivamente in Parlamento a fine marzo è stato stabilito che la difesa è sempre legittima, ma resta il principio di proporzionalità. Ora la legittima difesa può scattare anche senza l’effettiva minaccia di un’arma e viene riconosciuta anche se ci si trova in uno stato di “grave turbamento”.

Viene sempre riconosciuta la sussistenza della proporzionalità tra offesa e difesa “se taluno legittimamente presente nell’abitazione altrui, o in un altro luogo di privata dimora, o nelle appartenenze di essi”, “usa un’arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo al fine di difendere la propria o la altrui incolumità, i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e vi è pericolo d’aggressione”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Ti potrebbe interessare
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Politica / Berlusconi vuole un uomo solo alla guida del centrodestra: tre i nomi riservati
Politica / Incontro tra Berlusconi, Salvini e Meloni: “Centrodestra compatto". Ma in Forza Italia scoppia il caso Gelmini
Politica / Aumenti bollette, Draghi annuncia nuovi provvedimenti per tutelare le fasce deboli
Politica / Grillo difende il reddito di cittadinanza: “Una delle riforme sociali più importanti della storia”
Politica / Bilancio, governo approva documento programmatico: addio a Quota 100, più controlli sul Reddito di cittadinanza
Politica / Camera, il ritorno di Enrico Letta: standing ovation del Pd. “Non chiederemo il voto anticipato”
Politica / Assalto squadrista alla Cgil, Lamoregese: “Respingo accuse di strategia della tensione”