Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

“Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione”

Immagine di copertina

“Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione”

Un politico di lungo corso che conosce come pochissimi le vicende del Campidoglio, a proposito della sfida a sindaco di Roma ci ha detto: “Sarà una gara tra perdenti. Vincerà chi perde di meno”. Probabilmente ha ragione. Ora poi ci si mette pure Carlo Calenda, con una delle sue “uscite”: “Tra le prime cose da fare a Roma c’e’ un piano di pulizia straordinaria, partendo da 5 mila nuovi spazzini presi tra coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza. Il termovalorizzatore dell’Acea. La revisione generale della metropolitana. E soprattutto vorrei subito Guido Bertolaso commissario straordinario e vicesindaco al decoro urbano. L’ho detto che chiamo soltanto i migliori”.

Carlo Calenda vuole Guido Bertolaso come vicesindaco di Roma. Il candidato sindaco di Azione – di centrosinistra – intende chiamare l’ex capo della Protezione civile in Campidoglio. L’uomo che inizialmente Matteo Salvini e Silvio Berlusconi volevano candidare nella Capitale come successore di Virginia Raggi e che poi è stato sostituito da Enrico Michetti, candidato civico, voluto da Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia. La domanda a questo punto sorge spontanea: sono solo parole “dal sen fuggite” quelle di Calenda oppure c’è dell’altro?

Torniamo al nostro informatissimo interlocutore di prima che, sia detto per inciso, è personalità illustre del centrodestra capitolino ma che per ovvi motivi chiede l’anonimato: “Se Calenda vuole Bertolaso significa che Forza Italia sta mollando Michetti“. O che magari, come si suol dire, si sta guardando attorno. Da notare che l’intervista di Calenda è stata rilasciata a “Chi“, settimanale rosa di casa Mondadori (cioè Berlusconi). Chiaro il concetto ora? Anche tra la cerchia ristretta di Gualtieri c’è la stessa convinzione. Insomma, da qui al 3 ottobre ne vedremo ancora delle belle. Il finale non è già stato scritto.

Ti potrebbe interessare
Politica / Mario Draghi? In pensione a 59 anni con 14mila euro lordi al mese
Cronaca / Ddl Zan, Letta: “Prove generali per il Quirinale, Italia allineata a Polonia e Ungheria”
Politica / “Cari parlamentari, perché non avete avuto il coraggio di votare apertamente una legge contro i crimini d’odio?”. Parla Monica Cirinnà
Ti potrebbe interessare
Politica / Mario Draghi? In pensione a 59 anni con 14mila euro lordi al mese
Cronaca / Ddl Zan, Letta: “Prove generali per il Quirinale, Italia allineata a Polonia e Ungheria”
Politica / “Cari parlamentari, perché non avete avuto il coraggio di votare apertamente una legge contro i crimini d’odio?”. Parla Monica Cirinnà
Politica / Roberto Calderoli, artefice della strategia che ha affossato il Ddl Zan: “Ho proprio goduto”
Politica / La gaffe di Giarrusso al Parlamento Europeo: non riesce a parlare in inglese e rinuncia al suo intervento | VIDEO
Politica / Pensioni, Draghi tende la mano ai sindacati: per un anno Quota 102 poi riforma. Stretta al Reddito di cittadinanza
Politica / L'affossamento del Ddl Zan al Senato apre la corsa di Casini al Quirinale (di M. Antonellis)
Politica / Ddl Zan, Bonetti (Italia Viva): “Noi trasparenti. Irresponsabile insistere, serviva dialogo”
Politica / Ddl Zan, Renzi in Arabia Saudita nel giorno del voto. Il leader di Italia viva: “Colpa di Pd e M5s”
Politica / Orban elogia Salvini: “È un eroe che è riuscito a fermare i migranti anche in mare”