Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Fonti PD a TPI: “Berlusconi al Colle? Mai. Il successore di Mattarella dev’essere Draghi”

Immagine di copertina

Cosa c’è di vero nell’ipotesi che Silvio Berlusconi possa essere il prossimo Presidente della Repubblica? In queste ore circolano ricostruzioni più o meno fantasiose sulla corsa al Quirinale, come quella, appunto, che potrebbe essere addirittura Silvio Berlusconi a sedere sulla poltrona del Colle. Ad suggerire l’ipotesi, secondo alcuni, sarebbe stato addirittura Paolo Mieli, che sul Corriere della Sera del 25 aprile parlando della maggioranza Ursula (Pd, M5S e FI che nel luglio 2019 sostennero la Von der Leyen), scriveva: “Se Salvini entrerà in urto con Draghi, Enrico Letta otterrà che si spalanchi la via per la riconquista, nel nome di Ursula, del cuore di Berlusconi. Cui potrebbe miracolosamente toccare in sorte di essere indicato, dall’intera sinistra, come il nuovo punto di riferimento fortissimo di tutte le forze progressiste”.

L’ipotesi è che Pd e Forza Italia spingano per un ritorno della maggioranza Ursula proprio in vista della partita più importante, quella con vista sul Quirinale. In realtà, spiega un big del governo, non c’è nessun tipo di accordo sul nome di Silvio Berlusconi. Anzi, come fanno notare fonti di altissimo livello del Nazareno “l’ipotesi semplicemente non esiste…”.

“Ma ti pare che potremmo mai accettare un nome del genere dopo quanto accaduto negli ultimi vent’anni in Italia?” Questo il refrain. Stesso discorso in casa 5 Stelle; e i voti dei grillini saranno fondamentali per eleggere il prossimo inquilino del Quirinale. In realtà, spiega una fonte di primo piano della maggioranza di governo, se non vorrà restare Mattarella, il prossimo Presidente della Repubblica sarà Mario Draghi.

Perché? Perché “l’Italia da sempre si governa dal Quirinale” e per garantire gli impegni presi con l’Europa in sede di Recovery Plan bisognerà spedire Super Mario al Colle. Così da lì potrà continuare a metterci la faccia e a garantire Bruxelles che l’Italia nei prossimi anni non farà scherzi qualunque sia l’inquilino di Palazzo Chigi. Altro che Berlusconi al Quirinale…

Leggi anche: Altro che coprifuoco: la vera ossessione di Salvini si chiama Giorgia Meloni

Ti potrebbe interessare
Politica / Carcere per i clienti delle prostitute e per chi si apparta in auto: la proposta di legge di Fratelli d’Italia
Politica / Zelensky a Sanremo, da Calenda a Conte si allarga il fronte dei politici contrari
Politica / Revelli a TPI: “Meloni sta realizzando una rivoluzione conservatrice mai riuscita a nessuno in Italia”
Ti potrebbe interessare
Politica / Carcere per i clienti delle prostitute e per chi si apparta in auto: la proposta di legge di Fratelli d’Italia
Politica / Zelensky a Sanremo, da Calenda a Conte si allarga il fronte dei politici contrari
Politica / Revelli a TPI: “Meloni sta realizzando una rivoluzione conservatrice mai riuscita a nessuno in Italia”
Politica / Il ministro Valditara premia il merito degli amici suoi
Politica / Giorno della memoria, Meloni: “La Shoah rappresenta l’abisso dell’umanità”
Politica / Cannabis, il botta e risposta tra Schlein e Salvini sulla legalizzazione
Politica / Decreto Ong: così la Lega punta a far tornare i Decreti Sicurezza
Politica / La Camera blinda la legge sull’aborto: votato un ordine del giorno in difesa della Legge 194
Politica / Caso Regeni, Tajani ribadisce la volontà dell’Egitto di collaborare: “Nessun tentennamento”
Politica / Mattarella al nuovo Csm: “L’indipendenza della magistratura è un pilastro della nostra democrazia”