Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La ministra Bellanova commenta l’uscita di Renzi dal Pd: “Sto con Matteo, ma non è una scissione”

Immagine di copertina

"Ho sempre detto in questi giorni che al momento opportuno avrei detto da che parte sto con la franchezza che mi caratterizza. Sto con Matteo Renzi. È un progetto politico ambizioso"

La ministra Bellanova commenta l’uscita di Renzi dal Pd

La ministra dell’Agricoltura Teresa Bellanova commenta l’uscita di Matteo Renzi dal Pd con un post su Facebook: “Ho sempre detto in questi giorni che al momento opportuno avrei detto da che parte sto con la franchezza che mi caratterizza. Sto con Matteo Renzi. È un progetto politico ambizioso”, scrive.

Matteo Renzi ha annunciato la sua scissione dal Pd, oggi 17 settembre, con un’intervista a Repubblica, e ha dichiarato di voler affidare alla neo-ministra Bellanova l’incarico di capo-delegazione della sua nuova formazione parlamentare: “Non sarà un partito tradizionale, sarà una casa. E sarà femminista con molte donne di livello alla guida. Teresa Bellanova sarà la capo delegazione nel governo. Una leader politica, oltre che una ministra. Per me le donne non sono figurine e l’ho sempre dimostrato. In ogni provincia a coordinare saranno un uomo e una donna: la diarchia è fondamentale per incoraggiare la presenza femminile”, ha dichiarato Matteo Renzi.

Il messaggio su Facebook della ministra conferma quanto annunciato dall’ex premier: “Non è scissione ma sincera presa d’atto di una difficoltà di coesistenza tra anime diverse che in questi anni si è fatta sempre più evidente. Dopo aver sconfitto Salvini e il peggiore leghismo sul terreno della democrazia parlamentare, restituendo al Paese una prospettiva civile e un nuovo corso politico, adesso è tempo di un passo ulteriore, che non mette in crisi il Governo ma lo rafforza. Costruiamo una Casa che amplia e arricchisce l’offerta politica all’interno delle forze democratiche, fa tesoro di una delle esperienze di governo più importanti degli ultimi anni, parla la lingua del riformismo di cui questo Paese ha bisogno come il pane, guarda alle donne, alle nuove generazioni e a tutte quelle energie di cui questo Paese è ricchissimo ma che la politica attuale in parte ignora, di certo trascura”, scrive.

Renzi lascia il Pd: “Uscire dal partito sarà un bene per tutti, anche per Conte”

bellanova renzi pd

La delegazione renziana di governo, al momento, è formata da Teresa Bellanova, dalla ministra della Famiglia, Elena Bonetti, dal sottosegretario agli Affari Esteri Ivan Scalfarotto e dalla sottosegretaria e viceministra all’Istruzione Anna Ascani. In tutto saranno circa 30 i parlamentari pronti a passare con Renzi, oltre Bellanova. Bellanova chiuderà inoltre la Leopolda che si terrà a Firenze dal 18 al 20 ottobre, giornate in cui nascerà ufficialmente il nuovo partito di Renzi.

Zingaretti è un uomo fortunato: senza Renzi ora il PD ha davvero un futuro (di Luca Telese)
Il commento di Zingaretti all’addio di Renzi al Pd: “Ci dispiace. Errore”
Renzi annuncia la scissione dal Pd: ecco chi lo segue e chi invece resta con Zingaretti
Ti potrebbe interessare
Politica / Rissa in diretta tv tra Donno e Iezzi: “Vergognati, fascista a squadrista!” | VIDEO
Politica / Al G7 si litiga sul diritto all’aborto: “L’Italia non lo vuole nel comunicato finale”
Opinioni / La lezione che possiamo trarre dal voto delle europee
Ti potrebbe interessare
Politica / Rissa in diretta tv tra Donno e Iezzi: “Vergognati, fascista a squadrista!” | VIDEO
Politica / Al G7 si litiga sul diritto all’aborto: “L’Italia non lo vuole nel comunicato finale”
Opinioni / La lezione che possiamo trarre dal voto delle europee
Politica / Cosa sappiamo dell'aggressione alla Camera al deputato Donno (M5S)
Politica / Premierato, il Senato approva l’elezione diretta del presidente del Consiglio
Politica / Dal boom di Meloni e Decaro al flop 5 stelle: vincitori e vinti del voto di preferenza
Politica / Messaggi antisemiti, si dimette il portavoce del ministro Lollobrigida
Politica / Meloni vs Schlein: l’Italia è tornata nel bipolarismo?
Opinioni / Meloni vince in un’Italia pietrificata in sé stessa
Esteri / L’estrema destra avanza in Germania e Francia, ma la coalizione “Ursula” regge. Macron convoca nuove elezioni