Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

Patto tra Di Maio e Di Battista: riportare il M5S a destra. Guerra al premier Conte e al Partito Democratico

Il capo politico del Movimento 5 Stelle e l'attivista avrebbero stretto un'alleanza per recuperare consensi

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 29 Nov. 2019 alle 08:13 Aggiornato il 29 Nov. 2019 alle 10:48
265
Immagine di copertina

Alleanza tra Di Maio e Di Battista per riportare il M5S a destra

Gli ex nemici Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista avrebbero stretto un’alleanza per riportare il M5S a destra e tentare di non lasciare il sovranismo alla Lega.

È quanto emerge da una serie di indiscrezioni raccolte in un retroscena pubblicato dal quotidiano La Repubblica.

Secondo il giornale, infatti, il capo politico del M5S e l’attivista avrebbero studiato una strategia per recuperare i consensi del Movimento, sempre più in caduta libera, e al tempo stesso indebolire il premier Giuseppe Conte e l’alleato di governo, il Pd.

La prima battaglia dei due riguarda la trattativa la riforma del fondo salva stati, un tema che non può essere lasciato esclusivamente a Matteo Salvini: “Se su questo lasciamo spazio alla Lega, va al 65 per cento” avrebbe detto ai suoi collaboratori il ministro degli Esteri.

Secondo Di Maio e Di Battista, infatti, il salva stati rischia di penalizzare l’Italia e aiutare le banche tedesche: le stesse argomentazioni utilizzate in questi giorni da Lega e Fratelli d’Italia.

Ecco perché i due si aspettano delle proposte di modifiche dal premier Conte.

Ma la guerra non è soltanto a Conte, ma anche e soprattutto al Pd.

Obiettivo della coppia Di Maio – Di Battista, infatti, è quello di indebolire l’alleato di governo, almeno questo è il sospetto che aleggia negli ambienti del Nazareno.

Ecco perché Di Maio avrebbe incontrato Milena Gabanelli con l’intenzione di offrirle la candidatura dei 5 Stelle alla guida dell’Emilia-Romagna.

Senza considerare la nascita della commissione von der Leyen, bocciata da 4 europarlamentari pentastellati, i quali, però, non hanno ricevuto nessun “rimprovero”.

Riportare il M5S sull’asse sovranista, indebolendo Conte e il Pd: con questa strategia Di Maio e Di Battista sperano di recuperare consensi e riportare il M5S a macinare nuovamente consensi come avveniva un tempo.

265
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.