Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Ricordando il 3 ottobre 2013, Soumaila Diawara: “Nel Mediterraneo non c’è più nessuno perché sono tutti morti” | VIDEO

3 ottobre, Soumaila Diawara: “Nel mar Mediterraneo non c’è più nessuno”

Sono trascorsi sette anni da quando il 3 ottobre 2013 368 migranti persero la vita a ridosso delle coste di Lampedusa, nel naufragio che ha gettato i riflettori su un fenomeno fino a quel momento ignorato, perché i corpi dei morti rimanevano nei fondali del mare. Soumaila Diawara, poeta originario di Bamako, in Mali, giunto in Italia nel 2014 attraverso un barcone partito dalla Libia, ha ricordato la strage di Lampedusa nel corso della manifestazione che si è tenuta a Roma il 3 ottobre 2020 in piazza Santi Apostoli, organizzata dall’Associazione “Neri Italiani Black italians” e da tante realtà che si battono per il riconoscimento della cittadinanza agli italiani di seconda generazione, per l’abolizione dei decreti sicurezza e degli accordi tra Italia e Libia finanziati dall’Unione Europea.

“Credo che sia il momento che la politica prenda la sua decisione, prenda delle misure per evitare altri morti, perché sta dimostrando che l’umanità si sta spegnendo”, dichiara Soumaila a TPI. Sul palco legge una poesia che descrive un mar Mediterraneo ormai vuoto, in cui il “nero colpevole” è affondato o è “in carcere sull’altra sponda”, in Libia. “Potete girarvi e vedere pure senza occhiali”, assicura al pubblico che lo ascolta in piazza. “L’Europa deve capire che in mare non c’è più nessuno perché sono tutti morti. Se non vedono più nessuno non vuol dire che i migranti non partono più, ma che sono stati abbandonati. Ed il mar Mediterraneo è diventato un cimitero”.

Leggi anche: Lampedusa, l’ex sindaca Giusi Nicolini a TPI: “Oggi non è un giorno di memoria perché i migranti muoiono ancora”

Ti potrebbe interessare
Politica / Dopo lo scoop di TPI, Michetti minimizza. Ma portò lui quei voti a Gualtieri
Politica / Il presidente dell’Inps Tridico propone il riscatto gratuito della laurea e il salario minimo
Politica / Renzi: “Da anni mi danno per morto, ma sono sempre qui”
Ti potrebbe interessare
Politica / Dopo lo scoop di TPI, Michetti minimizza. Ma portò lui quei voti a Gualtieri
Politica / Il presidente dell’Inps Tridico propone il riscatto gratuito della laurea e il salario minimo
Politica / Renzi: “Da anni mi danno per morto, ma sono sempre qui”
Politica / Fine dello smart working per i dipendenti statali: dal 15 ottobre si torna in ufficio
Politica / Retroscena TPI: Zingaretti tentato dal seggio alla Camera se Gualtieri diventa sindaco
Politica / Così i referendum possono diventare una miniera d’oro per i partiti e le associazioni che li promuovono
Politica / Elezioni Amministrative Bologna 2021, la guida: candidati, legge elettorale, data. Tutto quello che c’è da sapere sulle comunali
Politica / Elezioni Amministrative Milano 2021, la guida: candidati, legge elettorale, data. Tutto quello che c’è da sapere sulle comunali
Politica / Roma: il programma elettorale di Michetti copiato da Alemanno, Meloni e anche Draghi
Politica / Elezioni amministrative (comunali) 2021: come rinnovare la tessera elettorale per votare