Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Sea Watch: “Nessuna notifica di un blocco amministrativo”

La portavoce della Ong , Giorgia Linardi, ha spiegato che alla Sea Watch non è pervenuta alcuna notifica di blocco amministrativo

“A Sea Watch non è pervenuta alcuna notifica di blocco amministrativo”, ha spiegato la portavoce della Ong , Giorgia Linardi.

“Questa mattina la Guardi costiera è arrivata a bordo presentando la relazione dell’attività ispettiva che è stata fatta ieri e si riscontrano alcune piccole attività da fare a bordo per poter partire in sicurezza. Sono attività che si possono svolgere nelle prossime 24 ore e normali per uno scalo tecnico della nave”.

“Non ci sono basi per un sequestro amministrativo”, continua la portavoce. “La nave non è in blocco. Aspettiamo la decisione Guardia costiera sulla relazione presentata e per quanto riguarda la registrazione chiariamo che è la nave è registrata come imbarcazione da diporto nel registro reale olandese ed è usata per operazioni di soccorso”.

“A causa della sua grandezza non è possibile registrare la nave in Italia, in Olanda invece è regolare e la validità della registrazione è stata accertata. Per questo non si applica la giurisdizione italiana: la nave è olandese”.

Leggi anche: Chi c’è a bordo di Sea Watch 3: la storia di Doro, il gigante buono pieno di cicatrici

Il video si conclude con un attacco contro il governo, che sta cercando di bloccare la nave e disporne il sequestro, oltre a voler indagare il comandante e l’equipaggio.

“Non è corretto cercare a tutti i costi un pretesto per impedire alla nave di portare avanti operazioni di soccorso in un mare cui le persone continuano a morire”.

Intanto il governo ha annunciato di voler “sigillare” le acque territoriali alle “sgradite” – come le ha definite il ministro dell’Interno, Matteo Salvini – “navi delle ong”.

L’obiettivo [come abbiamo spiegato qui] è quello di chiudere l’ingresso via mare alle imbarcazioni, come Sea Watch, considerate “non inoffensive” perché, secondo il leader della Lega e il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, favorirebbero l’immigrazione clandestina. Qui abbiamo spiegato perché il piano del governo per fermare le ong è contro la legge.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Kamala Harris ai migranti: “Non venite negli Stati Uniti, sarete rispediti indietro”
Migranti / La Danimarca approva una legge per ricollocare i richiedenti asilo fuori dall’Europa
Migranti / 40mila migranti respinti illegalmente dai Paesi europei (Italia inclusa): 2mila morti. L'inchiesta del Guardian
Ti potrebbe interessare
Esteri / Kamala Harris ai migranti: “Non venite negli Stati Uniti, sarete rispediti indietro”
Migranti / La Danimarca approva una legge per ricollocare i richiedenti asilo fuori dall’Europa
Migranti / 40mila migranti respinti illegalmente dai Paesi europei (Italia inclusa): 2mila morti. L'inchiesta del Guardian
Migranti / Naufragio al largo della Libia, Mezzaluna Rossa: "50 morti"
Migranti / Migranti: naufragio al largo della Libia, 11 corpi recuperati
Migranti / Senza gli immigrati l’economia italiana crollerebbe: ogni anno producono il 9% del Pil. Il rapporto della fondazione Leone Moressa
Migranti / Barcone con 56 persone a bordo si capovolge a largo della Libia, l’allarme di Unhcr
Migranti / Migranti, nessuna invasione: il rapporto che smentisce le fake news su chi arriva in Italia
Migranti / Ocean Viking, i 182 migranti sbarcheranno a Messina
Migranti / Migranti, sbarcati 108 migranti a Lampedusa. Il sindaco a TPI: "Hotspot strapieno"