Me

Allerta meteo in Emilia Romagna: si temono frane e allagamenti

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 29 Mag. 2019 alle 08:13
Immagine di copertina

Allerta meteo Emilia | Allerta meteo Parma | Modena

ALLERTA METEO EMILIA – Oggi, 29 maggio, prosegue l’allerta meteo lanciata ieri in Emilia Romagna.

Le province maggiormente interessate dal maltempo sono quelle di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna e Ferrara: qui la Protezione civile ha diramato l’allerta arancione.

La preoccupazione è che le forti piogge possano causare allagamenti e ingrossare eccessivamente fiumi e torrenti.

Allerta arancione – L’allarme è stato lanciato per la pianura e la collina di Parma e Piacenza,i bacini di Modena, Reggio e Parma e nella pianura orientale dell’Emilia, oltre che nella costa in provincia di Ferrara.

Le precipitazioni, iniziate il 28 maggio, proseguiranno per tutta la giornata del 29 maggio e si faranno sentire principalmente nel primo pomeriggio sull’Emilia centro-occidentale.

Ponti – A causa delle piogge continue e del rischio di straripamento dei fiumi, è stata disposta la chiusura di alcuni ponti, mentre tecnici comunali e volontari di Protezione civile si sono mobilitati per sistemare sacchetti di sabbia in alcuni punti del corso del fiume Secchia.

Allerta meteo Reggio Emilia – L’attenzione della Protezione civile si è indirizzata principalmente verso le zone che si trovano lungo i fiumi Enza, Tresinaro, Secchia e Crostolo. Il Comune ha disposto la chiusura del parco delle Caprette lungo il torrente Crostolo dalle 20 di martedì 28 maggio.

Allerta meteo Modena – Oggi 29 maggio ci sono problemi di viabilità nella provincia di Modena ed è stata sospesa l’attività pomeridiana nelle scuole di Villanova: chiusi il nido Trottola, la scuola d’infanzia San Pancrazio e la primaria Ciro Menotti.

Per fronteggiare l’ondata di maltempo la Regione ha chiesto al Governo lo stato di mobilitazione nazionale per le possibili piene.

Arpae – Il servizio di allerta meteo ha fatto sapere che nelle prime ore del 29 maggio “si prevedono piogge moderate sui rilievi del settore Appennino centrale con cumulate fino a 50 mm/6h. Previsti nuovi incrementi livelli idrometrici a partire da sezioni montane nei bacini appenninici”.

Dentro il Rojava, guerra di Siria