Me
HomeGossip

Parenzo-Giordano, duello sui migranti: “Sei uno schifoso marchettaro”, “Dimmi quanto guadagni”

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 27 Giu. 2019 alle 15:47 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:25

Parenzo Giordano scontro migranti

“Me ne sono andato da La Zanzara in diretta dopo gli attacchi di Mario Giordano! Se mi chiede scusa non lo querelo, ma deve chiedermi scusa. I suoi attacchi sono diffamazioni non opinioni”. L’ultimo round dello scontro violentissimo tra David Parenzo e Mario Giordano è andato in scena su Twitter, ma il grosso si è disputato ai microfoni della trasmissione presentata dal primo, su Radio24, a La Zanzara.

david parenzo mario giordano scontro

Parenzo Giordano scontro migranti  | Il tema caldo della Sea Watch

Il tema è caldo: quello dei migranti e della Sea Watch 3 che ha deciso di violare la legge, forzare il blocco ed entrare nelle acque territoriali italiane. “Queste persone qua vengono, sbarcano, vengono identificate e non è detto che restano nel nostro paese”, dice Giuseppe Cruciani.

“Non devono sbarcare”, risponde Giordano, “tu non capisci un cazzo, continui a difendere i trafficanti di clandestini, stai aiutando i trafficanti”. “Quindi quel comandante della nave è un trafficante di clandestini”. “E infatti verrà indagato per favoreggiamento”, spiega l’ex direttore del Tg4.

“Tu guadagni mezzo milione al mese o all’anno, non lo so..”, “ma cosa c’entra quanto guadagno?”, sbotta Giordano. “C’entra con le elites!”, risponde Parenzo. Giordano a quel punto urla: “Io non faccio le marchette a pagamento come fai tu, marchettaro, schifoso marchettaro!”. E che marchetta sarebbe?, si chiede il giornalista di Radio24. “Condurre un dibattito sarebbe una marchetta? Quanto guadagna Mario Giordano, il difensore del popolo all’anno?”, insiste Parenzo.

“Ma che ti frega quanto guadagno, cosa c’entra?”, risponde Giordano. Dopo l’intervento di Cruciani che cerca di riportare ordine nel dibattito, Parenzo spiega che vuole sapere quanto guadagna Giordano per via di tutte le volte in cui il giornalista ha affrontato l’argomento tirando in ballo gli intellettuali di sinistra come di appartenenti all’elite, “e quanto guadagna Saviano e i Rolex e queste stronzate”, spiega.

Parenzo Giordano scontro migranti | Parenzo attacca, Giordano risponde

“È un argomento che non c’entra un cazzo! Quando uno non ha più argomenti…”, inveisce Giordano. “Allora non usate più l’argomento degli scrittori ricchi! Siete ricchi più di loro fomentando l’odio, dicendo che gli immigrati vanno bombardati”, replica l’avversario. “Parenzo, stai dimostrando di non avere un cazzo di argomento, perché hai chiaramente torto. è un modo da poveretto, da meschino, da miserabile, incapace di sostenere la discussione”, risponde Giordano.

“Io penso che debbano sbarcare ed essere identificati”, dice Parenzo portando i suoi argomenti. “Io penso che sia favoreggiamento del traffico di clandestini e ti rende complice delle morti in mare”, urla Giordano.

“Possiamo sapere quanto guadagna?”, torna all’attacco Parenzo. Dall’altra parte, l’ex direttore del Tg4 alza la voce e urla: “No, non potete saperlo”. E continua Parenzo: “Possiamo saperlo o le provocazioni valgono solo dalla vostra parte? Uso le vostre stesse armi. Dirò la stessa cosa quando sbeffeggerete Gad Lerner, Roberto Saviano..”.

“Io non ho citato Saviano”, urla Giordano. “Lo hai fatto ogni giorno, criticando Saviano, contro la Murgia, gli scrittori, denigrando quelli che non la pensano così”, replica ancora Parenzo. “Stavamo discutendo di una cosa concreta, né di Saviano né della Murgia. Stavamo parlando di una nave che ha violato la legge. Stai usando l’atteggiamento di un minus hebens, di una persona che non ha argomenti”, inveisce Giordano.

Parenzo Giordano scontro migranti | “Figlio di papà”

Ma Parenzo dall’altra parte vuole sapere “quanto guadagna un giornalista di destra. Lui che va a fare i conti in tasca ai politici, non può dire quanto guadagna. Lui che scrive i libri su quanto guadagna la casta e i politici, non ci dice quanto guadagna”, replica Parenzo ai microfoni de La Zanzara.

Mentre i due si urlano addosso, Cruciani cerca di placare la situazione e si rivolge all’ospite: “Mario, esci da questa cosa dicendo ‘guadagno tanti soldi’”. “Purtroppo non è vero che guadagno tanti soldi. Guadagno il giusto”, risponde l’ex direttore del Tg4.

“E quindi quanto? Non vergognarti della ricchezza, di come li hai fatti! Uso gli stessi argomenti vostri”, provoca Parenzo. “Non mi vergogno, mi piacerebbe essere ricco come te, e invece sono figlio di un ragioniere e di una casalinga e mi sono fatto un mazzo così, figlio di papà, raccomandato di merda!”, risponde Giordano cercando di sovrastare le urla di Parenzo.

“Ma da chi cazzo sarei raccomandato? Spiegamelo!”, risponde arrabbiato il giornalista de La Zanzara. “Figlio di papà! Figlio di papà! Figlio di papà!”, ripete ossessivamente Giordano. “Non è raccomandato e non è figlio di papà”, interviene Cruciani.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Ma Giordano sembra non voler ascoltare il collega ai microfoni di Radio24 e continua a ripetere il mantra del figlio di papà. “Se non chiedi scusa, sei uno stronzo e ti querelo”, replica ancora Parenzo. Cruciani alza la voce e ripete che il collega e amico non è né figlio di papà né raccomandato. “E io non sono ricco, va bene? Io sto pagando un mutuo. Punto”, risponde. Il giorno dopo lo scontro, il giornalista di Radio24 tiene il punto: senza scuse, minaccia querela.

Se l’Europa apre gli occhi sui migranti grazie a Salvini

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Carola Rackete: tutto quello che c’è da sapere sulla capitana della Sea Watch 3

Giorgia Meloni sulla Sea Watch 3: “Ora affondiamo la nave” | VIDEO

“Sbruffoncella, devi pagare”: la capitana della Sea Watch 3 insultata sulla pagina di Matteo Salvini

Sea Watch 3: stallo su sbarco, la nave resta davanti al porto | DIRETTA VIDEO

#ZingaPrendilGommone. Caro segretario del Pd, prendi il gommone e vai sulla Sea Watch