Me

Nudo e con le mani legate tra le roulotte del circo: denunciato uomo alla ricerca di sesso estremo

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 23 Mar. 2019 alle 11:04 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:16
Immagine di copertina

Si è conclusa con una denuncia a piede libero l’ennesima notte brava di un uomo della provincia di Chieti, abituato a lasciare la moglie per concedersi ai piaceri della perversione e del sesso estremo.

La donna è infatti consapevole degli “svaghi” che il marito era solito cercare fuori dalle mura di casa. Questa volta però le cose sono andate diversamente, e per il 30enne è scattata la denuncia per atti osceni in luogo pubblico. Ma ripercorriamo l’accaduto.

Siamo a Guardiagrele, piccolo comune in provincia di Chieti. Sono le 4.30 del mattino quando il proprietario di un circo viene svegliato da strani rumori. Girando tra le roulotte alla ricerca di un possibile ladro, si è trovato davanti agli occhi una scena a dir poco surreale: il nostro uomo, ala ricerca dei suoi svaghi sessuali, completamente nudo, con le mani legate dietro la schiena e che si aggirava tra le roulotte del circo in evidente stato confusionale, farfugliando frasi senza senso.

Il proprietario del circo ha quindi immediatamente allertato le forze dell’ordine, ma l’uomo ha fatto in tempo a raggiungere la propria auto ed allontanarsi. I carabinieri sono comunque riusciti ad intercettarlo lungo la strada.

Il 30enne è apparso con gli abiti addosso ma scalzo e in evidente stato confusionale, oltre che con dei graffi sui piedi. A quel punto i carabinieri lo hanno riaccompagnato a casa, dove ad aspettarlo c’era la moglie per nulla sorpresa dell’accaduto.

L’uomo infatti non è nuovo a nottate del genere. In un’altra occasione, ade esempio, era tornato completamente nudo e con i genitali legati con il filo di ferro e con indosso un paio di collant.