Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

L’Eredità, il campione non sa la parola della Ghigliottina e scrive: “A ne so!”

Di Antonio Scali
Pubblicato il 23 Mar. 2019 alle 11:32 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:16
0
Immagine di copertina

L’ultima puntata de l’Eredità, il popolare quiz in onda su Rai 1, ha avuto un incredibile epilogo. Il campione in carica, Filippo, si è reso infatti protagonista di un momento che per certi versi resterà nella storia del programma.

Il momento è quello più delicato, la Ghigliottina, ovvero il gioco finale che permette, nel caso in cui il concorrente indovini la parola esatta che accomuna le cinque opzioni, di vincere il montepremi conquistato.

L’Eredità cambia le regole del gioco

Nella puntata in questione, trasmessa il 22 marzo 2019, le cinque parole erano: innocenza, canzone, lettera, girotondo, azione. Filippo avrebbe dovuto individuare quella che si collegava a tutte e cinque. In palio ben 95mila euro.

Nel corso del minuto a sua disposizione il concorrente, visibilmente emozionato, non è riuscito a trovare nessun legame per poter provare a dare la risposta esatta. La lampadina, insomma, proprio non si è accesa.

Non trovando nulla da scrivere, pur di non lasciare in bianco il cartellino che gli aveva consegnato il conduttore Flavio Insinna, ha deciso di spiazzare tutti scrivendo: “A ne sò!”.

“In romagnolo vuol dire non lo so – ha poi spiegato – Se avessi colto due parole che si collegavano avrei scritto qualcosa, ma niente”. Insinna, divertito e stupido per l’accaduto, ha commentato: “Io l’ho capito da quando sei arrivato che ci saremmo divertiti”.

Per la cronaca, la parola giusta era ‘protesta’.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.