Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home

Alla scoperta della comunità islamica di Roma

Immagine di copertina

La fotografa italiana Carlotta Magliocco ha frequentato per mesi le moschee e i centri culturali islamici di Roma per raccontarne la vita

“Il 9 gennaio 2015, dopo una breve permanenza a Parigi, mi trovai nella macchina di un tassista francese di religione musulmana. Erano stati giorni di fuoco, nel senso stretto del termine. Due giorni prima la Francia era stata ferita nell’attentato terroristico di Charlie Hebdo, dodici persone avevano perso la vita e due degli attentatori si erano messi in fuga. Parlammo a lungo della questione e lì capii che per colpa di alcuni fanatici si stava infangando il nome di un’intera religione”.

Quell’incontro spinse Carlotta Magliocco, fotografa italiana, a voler conoscere più a fondo la religione islamica. Magliocco racconta a TPI che non appena tornò a Roma da Parigi iniziò a documentarsi con dei libri e su internet e per conoscere la storia e i principi fondamentali della religione, poi lesse il Corano. Dopo quattro mesi decise di frequentare le moschee e i 25 centri di aggregazione musulmani che si trovano nel territorio romano.

Il progetto fotografico Umma – comunità in arabo – racconta l’esperienza vissuta dall’artista e la realtà della comunità islamica di Roma. 

“Ho conosciuto musulmani arabi, algerini, turchi, siriani, iraniani, pakistani, bengalesi, italiani: un enorme puzzle di culture e realtà che pregano insieme e sentono di appartenere a una stessa famiglia. Ho documentato le realtà che ho vissuto, le persone che ho frequentato, i rituali, le usanze, la preghiera” spiega Carlotta Magliocco.

La fotografa racconta: “sono stata accolta nelle loro case, nei loro luoghi di culto e sono stata difesa quando qualcuno non vedeva di buon occhio la mia presenza o i miei capelli scoperti. Non mi è stato chiesto in cosa credessi o se il mio Dio si chiamasse Allah, avevo solo esigenza di conoscere e trovare risposte alle mie domande”. 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, via libera dell’Aifa al vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni
Lotterie / Estrazione Si Vince Tutto: i numeri vincenti estratti oggi 1 dicembre 2021
Terremoti / Terremoto oggi in Italia 1 dicembre 2021: tutte le ultime scosse | Tempo reale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, via libera dell’Aifa al vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni
Lotterie / Estrazione Si Vince Tutto: i numeri vincenti estratti oggi 1 dicembre 2021
Terremoti / Terremoto oggi in Italia 1 dicembre 2021: tutte le ultime scosse | Tempo reale
Sport / Napoli Atalanta streaming e diretta tv: dove vederla
Musica / Nuovo record per i Maneskin: sono gli italiani più ascoltati al mondo
TV / Quelli che…: quante puntate, durata e quando finisce
TV / Maurizio Costanzo Show, anticipazioni e ospiti puntata del 1 dicembre 2021
Lotterie / Estrazione VinciCasa: i numeri vincenti estratti oggi 1 dicembre 2021
TV / Tutta colpa di Freud, prossima puntata: le anticipazioni (8 dicembre)
Cronaca / Covid, oggi 15.085 casi e 103 morti: tasso di positività al 2,6%