Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home

Gli ex membri di gang criminali si guardano allo specchio senza tatuaggi per la prima volta

Immagine di copertina

Il fotografo Steve Burton ha ritratto 27 ex membri di gang di Los Angeles e attraverso Photoshop ha rimosso dalle sue foto i loro tatuaggi, mostrandogli poi il risultato

Un tatuaggio è per sempre, o così si dice, ed è per questo
che quando se ne sceglie uno, sarebbe saggio affidarsi a un disegno o a una
scritta che possa rappresentare la persona che lo porta nel corso degli anni,
senza che risulti estraneo al suo possessore col passare del tempo.

Che dire però dei tatuaggi che rappresentano l’affiliazione
a una gang criminale, e che nella loro evidenza visiva sono la testimonianza
innegabile di una scelta di vita quantomeno discutibile?

Il fotografo Steven Burton dev’essersi posto questa domanda
quando ha deciso di iniziare il suo ultimo progetto, Skin Deep, in cui con l’aiuto
del programma di ritocco digitale Photoshop ha virtualmente “cancellato” moltissimi
tatuaggi di diversi membri di gang criminali statunitensi.

“L’idea era di rimuovere digitalmente i tatuaggi, far
vedere le foto “prima e dopo” ai soggetti ritratti, e vedere come avrebbero
reagito. Sapevo che i soggetti sarebbero stati scioccati dalle immagini, e
probabilmente divertiti, ma non mi rendevo conto dell’impatto che queste foto avrebbero
avuto su di loro, né ero a conoscenza del tipo di impatto che le loro reazioni
avrebbero avuto su di me”, ha dichiarato l’autore.

Il fotografo ha trascorso due anni e più di 400 ore su
Photoshop per creare il progetto e trasformarlo in un libro, e sta raccogliendo fondi sulla piattaforma online Kickstarter per far sì che questo possa essere
pubblicato.

Burton ha reclutato 27 ex membri di gang criminali di Los
Angeles che nel frattempo si erano redenti attraverso un’associazione di recupero
locale, li ha ritratti con i moltissimi tatuaggi che si erano fatti fare durante
la loro affiliazione alle gang e infine ha provveduto a “sbiancarli” via
computer.

Molti di loro erano sbalorditi nel vedere l’effetto finale,
visto che in alcuni casi erano passati decenni da quando avevano visto per l’ultima
volta i loro volti senza tatuaggi.

Nella gallery alcuni di questi ritratti, e qui sotto un video che ne testimonia le reazioni di sorpresa:

Ti potrebbe interessare
Lotterie / Simbolotto, estrazione di oggi 27 gennaio 2022 | Lotto
Lotterie / Estrazione Lotto e 10eLotto: i numeri vincenti estratti oggi giovedì 27 gennaio 2022
Politica / “Draghi al Colle? Sarebbe una forzatura istituzionale, ecco perché”: parola di costituzionalista
Ti potrebbe interessare
Lotterie / Simbolotto, estrazione di oggi 27 gennaio 2022 | Lotto
Lotterie / Estrazione Lotto e 10eLotto: i numeri vincenti estratti oggi giovedì 27 gennaio 2022
Politica / “Draghi al Colle? Sarebbe una forzatura istituzionale, ecco perché”: parola di costituzionalista
Opinioni / Mario non è più super: Draghi ha messo le sue ambizioni davanti agli interessi del Paese (di R. Barenghi)
Opinioni / Al Colle o a Palazzo Chigi, Mario Draghi ha perso il “Whatever It Takes”
Lotterie / Estrazione VinciCasa: i numeri vincenti estratti oggi 27 gennaio 2022
Politica / I gesti di Mattarella: due illustrazioni per celebrare il settennato del Presidente
TV / Harry Potter e il calice di fuoco: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Masterchef 11 streaming e diretta tv: dove vedere la settima puntata
TV / L’agenzia dei bugiardi: tutto quello che c’è da sapere sul film