Il sorriso dei figli della violenza

Una fotografa congolese ha voluto dimostrare attraverso i suoi scatti che i figli degli stupri di guerra non sono diversi dagli altri

Di TPI
Pubblicato il 28 Set. 2015 alle 11:14
0

La città di Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, è stata nelle guerre civili che hanno colpito il Paese, protagonista di orribili crimini, compresa la violenza sessuale sulle donne.

Per questa ragione, oggi, sono molti i bambini e i ragazzi figli degli stupri avvenuti sulle donne durante la guerra. Per questa ragione la fotografa congolese Patricia Willocq ha deciso di dedicare a questi bambini e ragazzi un progetto fotografico.

Attraverso i suoi scatti, la Willocq ha voluto dimostrare che questi bambini sono bellissimi, nonostante siano figli della violenza e della guerra civile.

Oggi sono molte le persone impegnate per curare le donne vittime di stupro, tra questi vi è Denis Mukwege, medico congolese e vincitore del premio Sakarov nel 2014.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.