Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Zelensky contro Nestlé: “L’azienda si rifiuta di lasciare la Russia”. La replica: “Attività notevolmente ridimensionate”

Immagine di copertina

“‘Buon cibo buona vita.’ Questo è lo slogan di Nestlé. L’azienda che rifiuta di lasciare la Russia”, ha detto Zelensky sabato durante un discorso al popolo svizzero. “Anche ora, quando ci sono minacce dalla Russia ad altri paesi europei. Non solo a noi. Quando c’è persino un ricatto nucleare dalla Russia”.

Nestlé, la multinazionale di cibo e bevande, si è difesa sottolineando di aver apportato cambiamenti radicali da quando la Russia ha invaso l’Ucraina. “Abbiamo notevolmente ridimensionato le attività in Russia: abbiamo interrotto tutte le importazioni e le esportazioni dalla Russia, ad eccezione dei prodotti essenziali”, ha affermato un portavoce di Nestlé in una dichiarazione alla CNN. “Non facciamo più investimenti né pubblicizziamo i nostri prodotti. Non otteniamo profitti dalle nostre restanti attività”.

Nestlé impiega più di 7.000 dipendenti in Russia, la maggior parte dei quali sono locali, ha affermato la società in precedenza. “Il fatto che noi, come altre aziende alimentari, forniamo alla popolazione alimenti importanti non significa che continuiamo come prima, come nulla fosse”, ha affermato Nestlé. “Siamo ancora una delle poche aziende alimentari attive in Ucraina e talvolta riusciamo persino a distribuire cibo a Kharkiv”, la seconda città più grande dell’Ucraina, attualmente sotto assedio.

La società ha annunciato l’11 marzo di aver sospeso le esportazioni dei suoi prodotti dalla Russia ad eccezione di articoli essenziali come gli alimenti per bambini. Nestlé ha anche affermato di aver smesso di importare Nespresso e altri prodotti in Russia, ad eccezione di beni essenziali tra cui alimenti per l’infanzia, cereali, alimentazione su misura e alimenti terapeutici per animali domestici.

Nestlé all’inizio dell’invasione aveva affermato di essere “scioccata e profondamente rattristata dall’invasione dell’Ucraina” e che la compagnia sarebbe stata al fianco della comunità internazionale nel chiedere la pace e il ripristino della sicurezza e della stabilità”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Esteri / L’aereo Ita non risponde al centro radar: allarme nei cieli della Francia
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Zelensky: “Il Donbass sarà di nuovo ucraino”. Putin a Macron e Scholz: “Pronti al dialogo con Kiev”. L’Ue valuta missione navale per trasportare il grano ucraino
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX