Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:50
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il volo precipitato in Colombia era rimasto senza carburante

Immagine di copertina

Il pilota dell'aereo che trasportava anche i giocatori della squadra brasiliana Chapecoense aveva lanciato l'allarme per avaria elettrica totale e assenza di carburante

La tragedia del volo precipitato vicino Medellín lunedì 28 novembre, costata la vita a 71 persone, tra cui 19 giocatori della squadra di calcio brasiliana Chapecoense, è stata causata dalla fine del carburante. L’aereo della compagnia boliviana Lamia non aveva più elettricità a bordo e si stava preparando per un atterraggio di emergenza.

A rivelarlo è la registrazione delle ultime parole del pilota, il boliviano Miguel Quiroga, che ha lanciato l’allarme all’operatrice della torre di controllo dell’aeroporto di Medellín. “Signorina, Lamia 933 è in avaria totale, avaria elettrica totale, senza carburante”, recita l’audio diffuso dai media colombiani. Il pilota aveva chiesto poco prima la priorità di atterraggio per lo scarso carburante.

Solo sei passeggeri dei 77 che si trovavano a bordo sono sopravvissute all’incidente. Oltre a tre giocatori della squadra brasiliana, si sono salvati anche un giornalista e due membri dell’equipaggio, entrambi boliviani. Uno di loro, il tecnico di volo Erwin Tumiri, ha riferito di essersi strettamente attenuto alla procedura di sicurezza.

“Molti passeggeri si sono alzati dai loro sedili e hanno iniziato a urlare”, ha detto Tumiri a una radio colombiana. “Ho messo la borsa tra le gambe e mi sono rannicchiato nella posizione fetale”.

Anche il portiere della Chapecoense, Jackson Follmann, è sopravvissuto e i medici hanno riferito che si sta riprendendo dall’amputazione della gamba destra. Il difensore Helio Neto ha riportato numerosi traumi e rimane in terapia intensiva. Alan Ruschel, difensore, ha subito un intervento alla colonna vertebrale.

In un primo momento i media hanno riportato che le persone a bordo erano 81. Successivamente è stato precisato che si trattava di 77 tra passeggeri e membri dell’equipaggio.

La Chapecoense avrebbe dovuto contendersi con l’Atlético National di Medellín la finale della Coppa sudamericana, la partita più importante della sua storia.

Un team di investigatori brasiliani si è unita ai colleghi brasiliani per verificare il contenuto delle scatole nere. Anche Bolivia e Regno Unito invieranno esperti per aiutare le ricerche e verificare le responsabilità.

La piccola compagnia boliviana Lamia è di proprietà di Ricardo Albacete, un uomo d’affari venezuelano, con un passato come politico di sinistra. Aveva creato una compagnia aerea con lo stesso nome in Venezuela nel 2010, senza mai ricevere la licenza per il volo nel paese.

(I giocatori della Chapecoense che non si trovavano sul volo rendono un tributo ai colleghi rimasti uccisi nell’incidente aereo,  a Chapeco, in Brasile. Credit: Ricardo Moraes)

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo