Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Violenti scontri tra membri del Ku Klux Klan e gruppi anti-razzisti in Virginia

I membri del gruppo suprematista e xenofobo stavano partecipando a una marcia autorizzata per protestare per la rimozione di una statua del generale Robert E Lee a Charlottesville.

Di TPI
Pubblicato il 9 Lug. 2017 alle 12:03 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:47
0
Immagine di copertina

Decine di membri del Ku Klux Klan (KKK) si sono scontrati con centinaia di manifestanti anti razzisti nello stato della Virginia.

I membri del gruppo suprematista e xenofobo stavano partecipando a una marcia autorizzata per protestare per la rimozione di una statua del generale Robert E Lee a Charlottesville.
Il generale Lee aveva guidato le forze degli Stati confederati pro-schiavitù durante la guerra civile degli Stati Uniti.

La marcia dei sostenitori del KKK, scortata dalla polizia, è stata accolta nella città da grosse folle che cantavano “vergogna” e “razzisti tornate a casa”, nei pressi di Justice Park.

“La polizia è stata schierata per assicurare l’accesso al parco e garantire la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti”, ha dichiarato una portavoce della polizia della Virginia.

La polizia ha dichiarato le contro-proteste “illegali” e ha usato gas lacrimogeni per disperdere la folla. Diverse persone sono state arrestate, riferiscono i media locali.

Difendere la bandiera confederata e i monumenti che richiamano l’era della schiavitù sono tra gli attuali obiettivi dei gruppi razzisti e xenofobi statunitensi.

Alcuni osservatori sostengono che l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti abbiano dato nuovo vigore ai movimenti di estrema destra nel paese.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.