Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Violenti scontri tra membri del Ku Klux Klan e gruppi anti-razzisti in Virginia

Immagine di copertina

I membri del gruppo suprematista e xenofobo stavano partecipando a una marcia autorizzata per protestare per la rimozione di una statua del generale Robert E Lee a Charlottesville.

Decine di membri del Ku Klux Klan (KKK) si sono scontrati con centinaia di manifestanti anti razzisti nello stato della Virginia.

I membri del gruppo suprematista e xenofobo stavano partecipando a una marcia autorizzata per protestare per la rimozione di una statua del generale Robert E Lee a Charlottesville.
Il generale Lee aveva guidato le forze degli Stati confederati pro-schiavitù durante la guerra civile degli Stati Uniti.

La marcia dei sostenitori del KKK, scortata dalla polizia, è stata accolta nella città da grosse folle che cantavano “vergogna” e “razzisti tornate a casa”, nei pressi di Justice Park.

“La polizia è stata schierata per assicurare l’accesso al parco e garantire la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti”, ha dichiarato una portavoce della polizia della Virginia.

La polizia ha dichiarato le contro-proteste “illegali” e ha usato gas lacrimogeni per disperdere la folla. Diverse persone sono state arrestate, riferiscono i media locali.

Difendere la bandiera confederata e i monumenti che richiamano l’era della schiavitù sono tra gli attuali obiettivi dei gruppi razzisti e xenofobi statunitensi.

Alcuni osservatori sostengono che l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti abbiano dato nuovo vigore ai movimenti di estrema destra nel paese.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità