Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La guerra all’Isis vista da vicino

Immagine di copertina

Una troupe di ITV News al seguito delle forze speciali irachene nell'offensiva per espellere l'Isis da Mosul si è trovata sotto attacco dei miliziani jihadisti

La voce del cronista John Irvine è tranquilla mentre descrive le scene che si svolgono attorno al veicolo sul quale viaggia, quasi come se non si trovasse davvero sul fronte dell’offensiva finale lanciata dalle truppe irachene e curde per espellere l’Isis dalla sua capitale in Iraq, Mosul.

Si tratta di una battaglia attesa da quando, nel 2014, il sedicente Stato islamico ha espanso notevolmente il proprio controllo nel territorio iracheno e siriano, diventando uno dei maggiori incubi non solo del Medio Oriente, dove ha instaurato il suo tetro califfato, ma dell’intero pianeta.

L’offensiva è cominciata ormai da una settimana, lo scorso lunedì 17 ottobre, e prosegue rapidamente ma con cautela.

Una troupe della rete britannica ITV News ha viaggiato al seguito delle forze speciali dell’esercito iracheno, per riprendere da vicino una campagna che è stata preparata a lungo e che, nonostante la forte disparità delle forze in campo – l’esercito iracheno, i peshmerga curdi e le milizie delle tribù sunnite (con il supporto logistico e aereo della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti) contro poche migliaia di jihadisti – promette di essere piena di incognite.

Durante l’avvicinamento alla roccaforte dell’Isis in Iraq, il convoglio è stato attaccato prima da alcuni cecchini del sedicente Stato islamico, che sono riusciti a colpire ripetutamente i veicoli prima di venir messi fuori gioco dall’intervento aereo degli elicotteri, poi da quattro attentatori suicidi a bordo di automobili imbottite di esplosivo.

“Mosul è ancora a qualche giorno di distanza dalle truppe irachene”, dice Irvine. “Ma più si avvicinano, più la lotta si farà dura”.

— LEGGI ANCHE: Tutti gli ultimi aggiornamenti sull’offensiva per cacciare l’Isis da Mosul

(Qui sotto il video girato dalla troupe del corrispondente di ITV News John Irvine)

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"