Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’emozionante video della folla che canta gli Oasis a Manchester

Immagine di copertina

Al termine del minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell'attentato alla Manchester Arena, una donna ha iniziato a cantare Don't look back in anger

Un’intera città si è fermata per rendere omaggio alle vittime dell’attentato della Manchester Arena alle 11 di mattina di giovedì 25 maggio. Un minuto di silenzio che si è tenuto a St Ann’s Square, dove era presente anche il sindaco Andy Burnham.

Gli abitanti di Manchester si sono raccolti intorno agli omaggi floreali e, una volta terminato il minuto di silenzio, una donna ha iniziato a intonare le parole della canzone Don’t look back in Anger degli Oasis, band di Manchester. 

Dopo pochissimi secondi è stata seguita da gran parte della folla che ha iniziato a cantare con lei.

Il momento è stato ripreso dal giornalista del Guardian Josh Halliday che ha poi parlato con Lydia Bernmeier-Rullow, la donna che ha dato il via al canto. “Non guardare al passato con rabbia, è di questo che stiamo parlando. Non possiamo stare a guardare al passato e a cosa è successo, dobbiamo guardare avanti al futuro”, ha detto.

La canzone intonata da Lydia è un successo degli Oasis del 1995. Nel video si sente la donna inizia a cantare la parte iniziale del brano. 

Qui la traduzione in italiano delle strofe cantate dopo il minuto di silenzio a Manchester:

“Hai detto che non ci sei mai stata

ma tutte le cose che hai visto

lentamente si affievoliscono.

Così inizio una rivoluzione dal mio letto

perché tu hai detto che la mente è uscita dalla mia testa

esci fuori, l’estate sta fiorendo

alzati di fianco al caminetto

togliti quell’espressione dalla faccia

perché non farai mai consumare il mio cuore.

Quindi, Sally può aspettare

lei sa che è troppo tardi mentre noi andiamo avanti

la sua anima sta scivolando via

ma non guardare al passato con rabbia – ti ho sentito dire”. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Esteri / Rinasce Notre-Dame: ecco come sarà la cattedrale di Parigi dopo la ricostruzione | VIDEO
Esteri / Onu: L’esercito israeliano ha ucciso 19 bambini palestinesi in meno di una settimana
Esteri / Usa, a casa di Trump l’Fbi cercava documenti su armi nucleari: la rivelazione del Washington Post
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Esteri / Parigi, paura all’aeroporto Charles De Gaulle: uomo armato di coltello ucciso dalla polizia