Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

La grande eruzione del vulcano Calbuco in Cile

L'eruzione del vulcano cileno, a oltre 2.000 metri di altezza, ha causato lo stato di allerta massima e l'evacuazione dell'area entro 20 chilometri dal cratere

Di Claudia Cavaliere
Pubblicato il 23 Apr. 2015 alle 16:33 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 11:04
0
Immagine di copertina

Nel sud del Cile, il vulcano Calbuco ha eruttato dopo 42 anni di inattività, producendo una enorme nuvola di cenere che si è propagata su tutta la regione circostante.

L’area, scarsamente popolata, è stata evacuata per precauzione dalle autorità. Il vulcano – il cui nome significa acqua azzurra nella lingua dei mapuches, un gruppo indigeno del Cile – è situato nella zona dei laghi in Cile, nel sud del Paese, ed è considerato uno tra i più pericolosi dell’America meridionale. L’eruzione è avvenuta a quasi 1.000 chilometri da Santiago, la capitale del Cile.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.