Covid ultime 24h
casi +8.864
deceduti +316
tamponi +146.728
terapie intensive -67

In bici dall’Oregon alla Patagonia

Un ragazzo americano ha deciso di licenziarsi e pedalare per oltre 11mila chilometri, dall'Oregon alla Patagonia, per sentirsi vivo ogni giorno della sua vita

Di TPI
Pubblicato il 22 Giu. 2015 alle 08:10 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:01
1
Immagine di copertina

Jedidiah Jenkins è un ragazzo americano che ha deciso di lasciare il suo lavoro e intraprendere un viaggio in bicicletta da Florence, nello stato americano dell’Oregon, fino al punto più meridionale del Sud America, la Patagonia, percorrendo oltre 11mila chilometri. Il suo migliore amico, il regista americano Kenny Laubbacher, ha deciso di raggiungerlo e di trascorrere un mese e mezzo in viaggio con lui, per documentare la sua vita e capire le ragioni che lo hanno portato a fare questa scelta radicale. 

“La gente mi chiede perché vivo su una bicicletta, perché mi sono licenziato e perché sto facendo tutto questo. La mia risposta è: la routine è nemica del tempo, lo fa volare via”, racconta Jenkins.

Quando siamo bambini tutto appare nuovo e sorprendente, ma nell’età adulta lo stimolo della meraviglia viene spesso accantonato. Secondo Jenkins, il viaggio è un modo per far sì che il cervello ritrovi questo stimolo, un modo per sentirsi vivo ogni giorno della sua vita.

 

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.