Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:52
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Venezuela, la capitale Caracas resta al buio a causa di un gigantesco blackout

Immagine di copertina
Credit: Afp

L'80 per cento di Caracas è rimasto privo di corrente elettrica, causando diversi disagi alla metro e all'aeroporto internazionale

Gli abitanti di Caracas, la capitale del Venezuela, sono rimasti senza corrente elettrica a causa di un gigantesco blackout che ha lasciato l’80 per cento del paese senza energia.

Il guasto ha interessato un impianto elettrico e ha paralizzato le linee della metropolitana, oltre ad aver creato numerosi disagi all’aeroporto internazionale Simón Bolívar.

Il ministro dell’Energia, Luis Motta Dominguez, ha commentato la vicenda sul suo account Twitter.

Il blackout, ha spiegato Dominguez,  ha lasciato senza luce l’80 per cento della città, ma il ministro non ha fornito dettagli sui tempi del ripristino dell’energia elettrica nella capitale.

Il giorno prima un episodio simile, ma di minore gravità, si era verificato nel corso di una riunione del partito di governo.

In quel momento, il numero due del partito era in diretta tv e stava invitando i telespettatori a votare per l’attuale presidente Nicolas Maduro.

Lo stesso Maduro ha condannato l’accaduto, definendolo un deliberato “atto di sabotaggio”.

“Hanno sabotato il sistema elettrico a Caracas”, aveva detto il presidente del Venezuela.

“È questione di ore prima di arrestarli e non stupitevi del fatto che vi siano tra loro leader politici e intellettuali”, ha commentato Maduro mentre teneva un discorso trasmesso in diretta dalla televisione di Stato.

“Mentre stiamo lavorando, un gruppo di estrema destra sta cospirando”, ha continuato il presidente, che non ha fornito indicazioni precise sulla natura dei sabotatori.

Anche il leader dell’opposizione, Henrique Capriles Radonski, ha commentato la vicenda, esprimendo un parere molto diverso rispetto a quello del presidente.

“Tutti sanno che i soldi per il settore elettrico sono stati rubati e si tratta di milioni di dollari. I contratti per le opere non hanno mai trovato applicazione, anche la manutenzione non è stata eseguita”, ha commentato Radonski.

In seguito il ministro delle comunicazioni, Jorge Rodríguez, ha annunciato il ripristino delle attività.

“Le avverse condizioni atmosferiche e le piogge battenti, oltre che il difficile accesso al luogo dove ha avuto origine il guasto nella sottostazione di Santa Teresa, hanno reso difficili l’intervento e la necessaria riparazione”, ma il servizio è stato ripristinato.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)
Esteri / Marina Usa fa esplodere ordigno da 18mila chili in mare. Lo spettacolare video
Esteri / Francia, la destra moderata vince il primo turno delle regionali. Deludono Le Pen e Macron
Ti potrebbe interessare
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)
Esteri / Marina Usa fa esplodere ordigno da 18mila chili in mare. Lo spettacolare video
Esteri / Francia, la destra moderata vince il primo turno delle regionali. Deludono Le Pen e Macron
Esteri / Usa, il governo pronto a lanciare la pillola anti-Covid entro fine anno
Esteri / Tragedia in Svizzera: investe e uccide il figlio di 14 mesi facendo manovra con il Suv
Esteri / Camion contro parata gay pride in Florida: un morto. "Attacco terroristico alla comunità Lgbt"
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l'obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden