Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Usa-Israele: per Washington Gaza, Cisgiordania e Golan non sono più “territori occupati”

Immagine di copertina
Bandiera israeliana sventola sulle Alture del Golan al confine con la Siria. Credit: Ilia Yefimovich/AFP

Una mossa che fa pensare ad un cambio di prospettiva degli Usa sulla sovranità di Israele sui territori annessi unilateralmente in passato

Il dipartimento di Stato degli Stati Uniti in un documento ufficiale non ha definito la Cisgiordania, Gaza e le alture del Golan “territori occupati”, secondo quanto riportato da Middle East Eye.

La mossa è vista da molti come un segnale del cambio di prospettiva di Washington sulla sovranità di Israele sui territori annessi unilateralmente in Medio Oriente.

Nell’ultimo rapporto annuale sulla situazione dei diritti umani nel mondo, gli Stati Uniti hanno definito le alture del Golan, un territorio conteso con la Siria, come una zona “controllata da Israele” e non più “occupata da Israele”.

Anche i territori palestinesi non figurano più come “occupati” o “sotto occupazione”, anche se il Dipartimento ha precisato di non considerare mutato lo status di Cisgiordania, Gaza e delle alture del Golan.

La stessa ambasciata statunitense a Gerusalemme ha confermato al quotidiano israeliano Times of Israel che la politica statunitense sullo status del Golan non è cambiato nonostante la differente dicitura.

Le alture del Golan sono situate al confine tra la Siria e lo Stato d’Israele e il controllo della zona ha una grande valenza strategica e geopolitica.

Il territorio è conteso il governo israeliano e siriano fin dalla Guerra dei sei giorni del 1967, anno in cui Israele ha occupato il Golan e iniziato ad insediare nell’area i propri coloni.

Israele ha annesso unilateralmente le alture nel 1981, ma la sovranità dello Stato ebraico non mai è riconosciuta a livello internazionale.

In diverse occasioni il governo israeliano aveva ventilato la possibilità di restituire il territorio alla Siria per migliorare i rapporti con Damasco, ma a causa dello scoppio della guerra civile nel paese siriano e della presenza delle truppe iraniane a Damasco, il controllo dell’area per Israele è diventato fondamentale.

Di recente Israele ha anche fatto pressioni sugli Usa per il riconoscimento della sovranità di Israele sulle Alture, ma senza ottenere risultati significativi.

“Io, arrestato senza sapere di cosa sono accusato, vi racconto le condizioni disumane in cui si vive nelle carceri di Israele”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia schiera missili ipersonici a Kaliningrad
Esteri / Siccità in tutto il mondo: piogge artificiali e razionamenti non bastano
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia schiera missili ipersonici a Kaliningrad
Esteri / Siccità in tutto il mondo: piogge artificiali e razionamenti non bastano
Esteri / Nuova Zelanda, comprano valigie all’asta e trovano i resti di due bambini
Esteri / Sanna Marin scatenata ad un party: la premier finlandese travolta dalle polemiche
Esteri / L'esercito israeliano chiude sei Ong palestinesi etichettate come terroriste: "Attacco alla libertà"
Esteri / La Germania sta finendo il gas e i costi ricadono sui consumatori
Esteri / Kabul, forte esplosione in una moschea: almeno tre morti e decine di feriti
Esteri / Usa, spara nell’appartamento della vicina perché infastidita dal pianoforte: arrestata infermiera
Esteri / La Cina invierà truppe in Russia per esercitazioni militari congiunte