Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:52
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Usa, William Barr nominato nuovo ministro della Giustizia

Immagine di copertina

Noto avvocato conservatore, Barr ha ricoperto il ruolo di ministro della Giustizia sotto il presidente George H W. Bush dal 1991 al 1993

Il presidente Trump ha nominato il nuovo Procuratore generale: si tratta di William Barr, che aveva già ricoperto lo stesso incarico negli anni Novanta.

Barr avrà un ruolo determinante nelle indagine sulla presunta intromissione russa nelle elezioni americane del 2016, che vedono coinvolto anche il presidente Trump.

Noto avvocato conservatore, Barr ha ricoperto il ruolo di ministro della Difesa sotto il presidente George H W. Bush dal 1991 al 1993.

Il presidente, annunciandone la nomina, ha definito Barr un “avvocato rispettato sia dai Repubblicani che dai Democratici” e “un uomo fantastico”.

“Non lo conoscevo fino a poco fa, quando ho iniziato ad esaminare i profili dei candidati per il posto di ministro della Difesa”, ha detto Trump ai giornalisti riuniti alla Casa Bianca. “Fin da subito è stato la mia prima scelta”.

Le dimissioni di Session – Il posto di General Attorney (il ministro della Difesa americano) era rimasto vuoto dopo che Jeff Session aveva presentato le sue dimissioni a inizio novembre 2018.

Session si era dimesso su richiesta del presidente Donald Trump subito dopo le elezioni di metà mandato e la notizia del suo passo indietro non era stata una sorpresa: il rapporto tra il ministro e il presidente era molto teso da quando Sessions si era astenuto durante l’indagine sul Russiagate.

La scelta era stata dovuta al fatto che Sessions, durante la fase della sua nomina, aveva nascosto al Senato i suoi incontri con l’allora ambasciatore russo negli Stati Uniti durante la campagna elettorale di Trump, per cui lavorava come senatore.

Il suo posto era stato preso ad interim da Matthew G Whitaker, capo dello staff di Sessions stesso.

Durante un comizio avvenuto il 5 novembre, il presidente Trump aveva annunciato l’addio all’Amministrazione americana di Sessione dicendo: “Le amministrazioni generalmente effettuano modifiche dopo le elezioni di midterm. La mia probabilmente rientrerà in questa categoria. Adoro il mio governo, per la maggior parte. Abbiamo persone di enorme talento”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Esteri / Von der Leyen contro la legge ungherese anti-Lgbt: “È una vergogna”
Esteri / Hong Kong: dopo gli arresti chiude l’Apple Daily, principale quotidiano pro-democrazia
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti