Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Usa, il “muro di Trump” non si ferma davanti a nulla: iniziate le esplosioni controllate nel memoriale dei nativi americani

Le operazioni di demolizione sono iniziate nei giorni scorsi all'interno di una riserva naturale dell'Arizona, dove sorgerà la ormai nota barriera anti-immigrati

Usa: il memoriale dei nativi americani demolito con la dinamite per far spazio al “muro di Trump”

In Arizona, negli Usa, sono iniziate le demolizioni con l’esplosivo del memoriale dei nativi americani, che dovrà far spazio al “muro di Trump”, la barriera anti-immigrati al confine tra Stati Uniti e Messico.

Nonostante le polemiche e le proteste, infatti, nei giorni scorsi è stato dato il prima via libera alle esplosioni controllate con la dinamite presso “Monument Hill”, luogo sacro per i nativi americani, che si trova all’interno dell’Organ Pipe Cactus National Monument, riserva naturale riconosciuta dall’Unesco che si trova al confine con lo stato messicano di Sonora.

Qui, infatti, sono seppelliti i corpi dei guerrieri Apache morti in battaglia.

Il luogo, oltre a essere considerato sacro dai nativi americani, ha una rilevanza storica vista la presenza di alcuni siti archeologici che risalgono ad almeno 4 secoli fa.

Secondo gli ambientalisti, inoltre, le esplosioni in questa regione desertica potrebbero danneggiare la falda acquifera sotterranea e le migrazioni della fauna selvatica.

Tuttavia, invocando motivi di sicurezza nazionale il presidente Usa Donald Trump può ignorare sia le leggi di tutela ambientale che di rispetto per i luoghi monumentali: motivo per cui i lavori di costruzione del muro, che sarà alto circa 9 metri estendendosi all’interno del parco per 43 miglia, continueranno senza sosta.

Leggi anche:

Il muro di Trump non regge al vento: crollata una sezione della barriera

Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei: distrutto il grattacielo dei media e la casa del capo di Hamas a Gaza
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei: distrutto il grattacielo dei media e la casa del capo di Hamas a Gaza
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Esteri / Maxi attacco a Gaza, distrutto palazzo dei media evacuato e i tunnel di Hamas. Finora i morti sono 139
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Nuovi raid su Gaza, tre razzi lanciati dalla Siria. Finora 126 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown