Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:52
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Usa-Iran, Trump ha inserito le Guardie rivoluzionarie iraniane nella lista delle organizzazioni terroristiche

Immagine di copertina
Credit: Afp

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato che la sua amministrazione ha designato ufficialmente le Guardie rivoluzionarie iraniane come organizzazione terroristica straniera.

Si tratta di una decisione senza precedenti nella storia tra i due paesi. La Casa Bianca ha affermato in una nota di riconoscere il ruolo dell’Iran in quanto stato che promuove il terrorismo, aggiungendo che le Guardie rivoluzionarie “partecipano attivamente, finanziano e promuovono il terrorismo” come strumento di governo.

“Questa mossa invia a Teheran un chiaro messaggio che il suo sostegno al terrorismo ha gravi conseguenze. Continueremo ad aumentare la pressione finanziaria e ad aumentare i costi del regime iraniano per il suo sostegno alle attività terroristiche finché non abbandonerà il suo comportamento malevolo e fuorilegge”, ha scritto Trump.

Teheran ha replicato all’annuncio della Casa Bianca dicendo che la decisione degli Stati Uniti è illegale.

Il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha proposto al Consiglio di sicurezza nazionale di rispondere con la stessa moneta, inserendo le forze americane presenti nella regione nella lista delle organizzazioni terroristiche.

Il comandante dei Guardiani della Rivoluzione islamica dell’Iran, il maggiore generale Mohammad Ali Jafari ha detto: “Le forze Usa in Asia occidentale perderanno pace e tranquillità”.

Arriva il commento anche del primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu: “Grazie per aver accettato un’altra mia richiesta che serve gli interessi delle nostre nazioni e di quelle nella regione”.

“Continueremo ad agire in varie modi contro il regime dell’Iran che minaccia Israele gli Usa e la pace nel mondo”, ha aggiunto il premier.

Dopo aver ritirato Washington dall’accordo sul nucleare firmato nel 2015, l’8 maggio 2018 il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha reimposto le sanzioni contro Teheran.

Il 5 novembre scorso sono entrate in vigore sanzioni contro il settore petrolifero e bancario del paese mediorientale e i partner commerciali del regime degli ayatollah.

Il Corpo delle guardie della rivoluzione islamica, conosciuto anche come Guardiani della rivoluzione o pasdaran, è un organo militare istituito in Iran dopo la rivoluzione islamica del 1979.

Inizialmente erano una milizia con profonda fede ideologica, ma successivamente hanno ampliato il loro potere nella Repubblica iraniana.

In Iran ci sono circa 120mila pasdaran, suddivisi in forze di terra, aeree e navali.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti
Esteri / Libano, violenti scontri a Beirut: almeno 5 morti e 30 feriti
Esteri / Il direttore dell'Oms: "Non esclusa l'ipotesi della fuoriuscita dal laboratorio"