Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:54
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Turchia intensifica i bombardamenti contro il Pkk in Iraq

Immagine di copertina

Dopo l'attacco di Ankara costato la vita a 37 persone, l'esercito turco ha ucciso 45 militanti del Pkk in Iraq. Intanto, scontri tra polizia e curdi a Diyarbakir

All’indomani dell’attacco alla capitale turca Ankara del 13 marzo 2016 in cui sono morte 37 persone, l’esercito turco ha lanciato attacchi aerei nell’area dei monti Qandil, nel nord dell’Iraq, dove si trovano le principali postazioni curde appartenenti al Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk).

L’esercito ha annunciato di aver ucciso 45 militanti. I raid aerei hanno inoltre distrutto due depositi di armi e due lanciarazzi.

Il presidente turco Recep Tayyp Erdogan, in un discorso tenuto il giorno dopo l’attacco ad Ankara, ha detto che il reato di terrorismo avrebbe dovuto subire alcune modifiche, al fine di includere sotto questo capo d’accusa non solo i militanti ma anche coloro che sostengono o simpatizzano con le attività dei terroristi. 

“I terroristi sono quelli che fanno esplodere le bombe o che premono il grilletto, ma sono i sostenitori che consentono di raggiungere i loro obiettivi”, ha detto Erdogan. 

Intanto, nella notte tra il 14 e il 15 marzo, quattro persone sono state uccise in uno scontro tra le forze di sicurezza e militanti curdi nel sud est della Turchia.

I combattenti del Pkk nel quartiere Kaynartepe della città di Diyarbakir si sono scontrati con le forze di sicurezza per tutta la notte. Le vittime sono un agente di polizia e tre militanti. 

Le violenze nel sudest della Turchia sono riesplose nel mese di luglio 2015, dopo che la tregua, durata circa due anni, è stata interrotta. 

(Qui sotto: in rosso il luogo degli scontri, Diyarbakir e dei raid aerei, i monti Qandil) 


Ti potrebbe interessare
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Esteri / "Ha una protesi": il video che alimenta nuovi dubbi sullo stato di salute di Vladimir Putin
Esteri / Strage in Texas, il momento in cui il killer entra nella scuola elementare | VIDEO
Esteri / Stati Uniti, 18enne apre il fuoco in una scuola elementare: morte 22 persone, tra cui 19 bambini
Esteri / Lo sfogo della rifugiata ucraina scappata con l’uomo che l’aveva accolta: “Non sono una sfasciafamiglie”
Esteri / Guerra in Ucraina, forze russe avanzano a est: “Sfondate difese ucraine nel Luhansk”. USA, stop all'esenzione: più vicino il default russo
Esteri / La direttrice di Russia Today: “O la Russia vince in Ucraina o le cose andranno male per tutta l’umanità”
Esteri / Russia, Medvedev stronca il piano italiano per la pace in Ucraina: “Basato su menzogne”