Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Gli Stati Uniti stanziano 3.000 soldati in Polonia

Immagine di copertina

Il dispiegamento militare, che comprende carri armati e veicoli corazzati, è volto a rassicurare gli alleati Nato in Europa orientale circa la nuova aggressività russa

Oltre tremila soldati statunitensi saranno stanziati in Polonia insieme a carri armati e veicoli corazzati. I primi uomini e mezzi sono arrivati nel paese est-europeo giovedì 12 gennaio 2017.

Si tratta di una mossa voluta dal presidente uscente Barack Obama per rassicurare gli alleati Nato preoccupati dalla nuova aggressività russa.

È inoltre il più ingente movimento di truppe americane in Europa da decenni: oltre 80 carri armati e centinaia di veicoli corazzati sono già arrivati in Germania e saranno trasferiti nell’Europa orientale via terra, su strada o trasportati per via ferroviaria.

La brigata corazzata degli Stati Uniti parteciperà anche alle esercitazioni militari nel Baltico.

Tra qualche giorno, tuttavia, Obama sarà sostituito dal presidente eletto Donald Trump che ha manifestato l’intenzione di migliorare le relazioni con Mosca.

Resta da vedere se il nuovo segretario alla Difesa, il generale James Mattis, confermerà la postura militare americana nei confronti del percepito espansionismo russo in Europa orientale o la ammorbidirà.

— LEGGI ANCHE: Come la Russia di Putin è in grado di influenzare la politica in Europa

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane