Covid ultime 24h
casi +15.943
deceduti +429
tamponi +327.704
terapie intensive -51

Gli Stati Uniti stanziano 3.000 soldati in Polonia

Il dispiegamento militare, che comprende carri armati e veicoli corazzati, è volto a rassicurare gli alleati Nato in Europa orientale circa la nuova aggressività russa

Di TPI
Pubblicato il 12 Gen. 2017 alle 08:55 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:07
0
Immagine di copertina

Oltre tremila soldati statunitensi saranno stanziati in Polonia insieme a carri armati e veicoli corazzati. I primi uomini e mezzi sono arrivati nel paese est-europeo giovedì 12 gennaio 2017.

Si tratta di una mossa voluta dal presidente uscente Barack Obama per rassicurare gli alleati Nato preoccupati dalla nuova aggressività russa.

È inoltre il più ingente movimento di truppe americane in Europa da decenni: oltre 80 carri armati e centinaia di veicoli corazzati sono già arrivati in Germania e saranno trasferiti nell’Europa orientale via terra, su strada o trasportati per via ferroviaria.

La brigata corazzata degli Stati Uniti parteciperà anche alle esercitazioni militari nel Baltico.

Tra qualche giorno, tuttavia, Obama sarà sostituito dal presidente eletto Donald Trump che ha manifestato l’intenzione di migliorare le relazioni con Mosca.

Resta da vedere se il nuovo segretario alla Difesa, il generale James Mattis, confermerà la postura militare americana nei confronti del percepito espansionismo russo in Europa orientale o la ammorbidirà.

— LEGGI ANCHE: Come la Russia di Putin è in grado di influenzare la politica in Europa

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.