Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 07:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Sri Lanka: si temono nuovi attacchi in occasione del venerdì di preghiera

Immagine di copertina

Sri Lanka rischio nuovi attacchi – Nel giorno di preghiera del venerdì, la più importante per i musulmani, in Sri Lanka si temono nuovi attentati.

La capitale Colombo è stata letteralmente blindata da un massiccio dispiegamento di forze di sicurezza. Anche le chiese, soprattutto quella di Sant’Antonio – oggetto di uno degli attentati – è sotto stretto controllo.

Inoltre il governo ha invitato i cittadini a non recarsi nei luoghi di preghiera ma restare a casa, evitando il momento di preghiera comune del venerdì. Giovedì 25 aprile, lo stesso governo dello Sri Lanka ha anche annunciato di sospendere l’ingresso ai cittadini di 39 paesi che siano sprovvisti di visto.

Dopo il sanguinoso attentato di Pasqua, alcuni paesi avevano invitato i viaggiatori a non recarsi nel paese asiatico, per timore di nuovi attentati. L’ambasciata degli Stati Uniti e la Gran Bretagna avevano già messo in guardia i propri cittadini.

Anche l’ufficio antiterrorismo di Israele domenica ha invitato i cittadini ad evitare i viaggi nel Paese. A distanza di qualche giorno anche l’Australia avverte che: ” I terroristi potrebbero compiere altri attacchi in Sri Lanka”.

Sul sito del governo australiano infatti, è apparso un avviso che sostiene: “gli attacchi potrebbero essere indiscriminati, compresi in luoghi visitati dagli stranieri” e, pertanto, consiglia ai propri concittadini di “rivedere la necessità di recarsi” nel Paese.

Il bilancio dei morti dell’attacco del 21 aprile è stato rivisto e ha registrato meno vittime di quanto si pensasse. Il numero di vittime sarebbe infatti 253 e non più di 320 com’era stato annunciato inizialmente.

Le autorità dello Sri Lanka hanno confermato che uno dei leader degli attacchi di Pasqua è morto durante l’attentato nell’hotel Shangri-La a Colombo.

Uno dei kamikaze, deceduto anche lui per l’esplosione, era già stato fermato e arrestato in precedenza ma poi rilasciato.

Leggi anche: Ecco la foto dei kamikaze Isis che hanno compiuto l’attentato in Sri Lanka

Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti
Esteri / Libano, violenti scontri a Beirut: almeno 5 morti e 30 feriti
Esteri / Il direttore dell'Oms: "Non esclusa l'ipotesi della fuoriuscita dal laboratorio"