Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Scandalo Weiner

Immagine di copertina

La candidatura a sindaco del democratico Anthony Weiner è compromessa da uno scandalo sessuale

Anthony Weiner, candidato alle primarie del partito democratico per la carica di sindaco di New York, è il protagonista di uno scandalo sessuale. Sembra che abbia inviato su internet foto e messaggi erotici a una giovane donna, come era già successo due anni fa.

Una vicenda analoga gli costò le dimissioni dal Congresso, di cui era membro nel 2011 in rappresentanza dello Stato di New York.

A maggio del 2011 il candidato democratico aveva inviato su Twitter delle foto compremettenti a una studentessa di 21 anni di Seattle, e per questo era stato costretto a ritirarsi dalla carica di deputato. 

Da allora era sparito dalla circolazione per poi tornare sulla scena politica a maggio scorso. Un video di lancio della campagna elettorale presentava un’immagine del candidato pulita e solenne,  al fianco della moglie Huma Abedin, nota assistente di Hillary Clinton che nonostante la sua carica gli è rimasta accanto anche dopo lo scandalo. Dichiarando di aver imparato dagli errori, nel video parlava della sua gioventù a Brooklyn e dell’importanza delle sue umili origini.

Lo scandalo di questi giorni mette in pericolo una resurrezione politica che stava dando i suoi primi segnali positivi.

I cittadini di New York sembravano essersi dimenticati velocemente del passato di Anthony Weiner.

Secondo un sondaggio condotto dal Wall Street Journal a giugno scorso, aveva raggiunto il 25% dei consensi tra gli iscritti al Partito Democratico, superando la speaker del Consiglio comunale di New York e favorita Christine Quinn, ferma al 20%.

Lo scandalo è stato pubblicato dal sito di satira e gossip “The Dirty“, che avrebbe parlato con la donna che ha ricevuto foto e messaggi spinti da parte dell’ex deputato. Ma Weiner si è difeso pregando i cittadini di New York di fidarsi di lui, e si è detto intenzionato ad andare avanti con la campagna elettorale.

Le elezioni primarie dei due principali partiti avranno luogo il prossimo 10 settembre, mentre le elezioni per la carica di sindaco si terranno quasi due mesi dopo, il 5 novembre.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora