Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Giallo a Mosca: Putin annuncia discorso alla Nazione in tv poi cancella tutto. Parla oggi?

Immagine di copertina

L’atteso discorso del presidente russo Vladimir Putin sulla guerra in Ucraina, programmato per ieri – 20 settembre 2022 – alle 19 ora italiana (le 20 di Mosca), alla fine non è andato in onda. Secondo fonti russe, l’intervento del presidente russo sarebbe stato registrato ma di fatto congelato in attesa di sviluppi su un possibile negoziato sotterraneo, come peraltro aveva accennato lo stesso presidente turco Recep Taayip Erdogan all’Assemblea generale dell’Onu. La direttrice di Russia Today Margarita Simonyan ieri sera ha scritto su Twitter: “Andate a letto”, mettendo fine all’attesa. Anche alcuni canali statali russi hanno cancellato l’annuncio del discorso di Putin. È possibile che il presidente parli oggi, mercoledì 21 settembre. Secondo fonti di Forbes Russia, il discorso di Putin potrebbe essere mandato in mattinata, citando fonti vicine al Cremlino. Alcuni dei giornalisti della tv di Stato russa, compreso Solovyov, hanno confermato su Telegram che il presidente parlerà domani.

Ma perché il discorso di Putin è stato cancellato/rinviato? Il motivo di questo rinvio ancora non è noto. L’ultima volta che Putin ha tenuto un discorso alla Nazione è stato lo scorso 23 febbraio, il giorno prima dell’invasione dell’Ucraina. Anche i contenuti del discorso erano avvolti del mistero: dal possibile annuncio del via libera ai referendum di annessione annunciati ieri da quattro regioni ucraine occupate dalle forze russe, alla mobilitazione generale, di cui pure si sta parlando nelle ultime ore dopo che la Duma ha introdotto, con un nuovo disegno di legge, pene più severe per chi rifiuta la leva militare durante il periodo di mobilitazione o legge marziale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Esteri / Ucraina, sale la tensione a Zaporizhzhia: missili su un convoglio umanitario, 25 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Esteri / Ucraina, sale la tensione a Zaporizhzhia: missili su un convoglio umanitario, 25 morti
Esteri / Nord Stream, 007 Russia: “Prove coinvolgimento Occidente in attacchi”. Grande nuvola di metano su Norvegia e Svezia
Esteri / Guerra in Ucraina, le intercettazioni dei soldati russi: “Putin è un idiota. Ci ordinano di uccidere tutti”
Esteri / Non solo il velo: la rivolta in Iran assume le dimensioni di una vera lotta di classe
Esteri / Afghanistan, attentato in una scuola di Kabul: almeno 19 morti e 27 feriti
Esteri / Ambasciata italiana a Mosca: “Italiani valutino se lasciare Russia”
Esteri / Germania: via al tetto al prezzo dell'energia, prevista spesa di 200 miliardi
Esteri / Donne in piazza: in Iran scoppia la rivoluzione del velo