Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Ruggie, il tappetino sveglia che non smette di suonare finché non ti alzi per davvero

Immagine di copertina

Un americano ha creato una sveglia che ti costringe ad alzarti davvero, non fosse altro per il fatto che continua a suonare finché non calpesti il tappeto sotto il letto

Un ragazzo americano ha ideato una nuova sveglia che ti costringe ad alzarti dal letto e che non smette di suonare fino a quando non sei perfettamente in piedi.

Si chiama Ruggie e di fatto altro non è che che un tappetino-sveglia. Il vero aspetto innovativo di Ruggie è che il tappetino, oltre a funzionare da sveglia, è anche un sensore che percepisce quando ti sei veramente alzato.

Funziona così: la sveglia suona fino a quando non calpesti per bene con i tuoi piedi il tappetino, almeno per 3 secondi. In quel modo, nelle intenzioni degli ideatori di Ruggie, nessuno avrà più il coraggio – o il pudore – di rimettersi a letto. 

Sarà possibile collegare il tappetino-sevglia al proprio computer o portatile per utilizzare le canzoni preferite con cui svegliarsi. Il costo di Ruggie dovrebbe aggirarsi intorno ai 550 euro. È già partita una campagna di crowdfunding su Kickstarter.

Il creatore di Ruggie, Winson Tam, ha detto di aver creato Ruggie apposta per se stesso e per tutti gli altri che come lui fanno fatica ad alzarsi presto al mattino, in modo da essere più produttivo. Il tappetino-sveglia dovrebbe uscire a settembre del 2016. Qui un video spiega come funziona.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Esteri / Il business militare di Amazon con Israele rischia di reprimere i palestinesi: vi sveliamo come
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa