Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

È morto il filosofo Roger Scruton, alfiere del conservatorismo britannico

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 13 Gen. 2020 alle 17:28
24
Immagine di copertina
Roger Scruton

Addio a Roger Scruton, il filosofo conservatore e anticonvenzionale britannico

Domenica 12 gennaio non è morto solo il grande giornalista italiano Giampaolo Pansa, ma anche un altro intellettuale di spicco: Sir Roger Scruton. Definito dal New Yorker “il filosofo più influente al mondo“, Roger Scruton era malato di tumore da circa sei mesi. È morto ieri a Londra: aveva 75 anni.

Il filosofo britannico è stato uno dei massimi esponenti della cultura e della politica conservatrice del Regno Unito. Più volte consigliere dei governi conservatori britannici, editorialista del Times e attivista anti-totalitario nell’Europa dell’Est durante la Cortina di Ferro, Scruton è stato insignito della Medaglia al Merito della Repubblica Ceca nel 1998 dal presidente Václav Havel.

Nel corso della sua carriera Roger Scruton ha scritto oltre 50 libri e due opere liriche. Anticonvenzionale e cristiano sono numerosi i temi che Scruton ha toccato nella sua vita accademica e intellettuale dal sesso alla religione, politica, estetica e filosofia. Una carriera intensa e contestata culminata tre anni fa col riconoscimento di “Sir”.

Leggi anche:

È morto Giampaolo Pansa, grande giornalista e scrittore

Ritratti di uno scettico estremo: perché si torna a parlare di Emil Cioran

La lettera inedita del filosofo Emil Cioran al celebre fotografo Vasco Szinetar

È uscito in Italia Serotonina di Michel Houellebecq, il libro più atteso del 2019

24
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.