Una 16enne si sveglia ogni mattina senza ricordare il giorno prima: la commovente storia di Caitlin

Di Beatrice Tomasini
Pubblicato il 3 Mag. 2019 alle 11:05 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:23
0
Immagine di copertina
Caitlin

Arriva dagli Stati Uniti una storia commovente che ha come protagonista una ragazza di 16 anni che, dopo un banale incidente, non ricorda più nulla per più di 12 ore.

Caitlin Little, che vive nel North Carolina, ha visto la sua vita cambiare drasticamente dal 12 ottobre 2017 quando ha subito un trauma cranico: la giovane stava allenandosi nella corsa campestre quando ha avuto uno scontro accidentale con un compagno.

Da allora ogni mattina si sveglia senza ricordare quello che è successo il giorno precedente. All’inizio i medici non avevano compreso la gravità della situazione e le avevano diagnosticato una commozione cerebrale.

Solo in seguito il verdetto durissimo: Caitlin è affetta da amnesia anterograda ovvero non è più in grado di ricordare quello che le accade o imparare nuovi concetti in quanto vengono cancellati dalla sua memoria in poche ore.

Quando l’adolescente si sveglia ogni mattina la sua memoria torna al 13 ottobre 2017, come se fosse rimasta ferma al giorno dell’incidente. Una storia incredibile che è diventata anche una web serie su Fox8.

Secondo i medici la ragazza, dopo lo scontro, ha subito danni all’ippocampo e al talamo: “È più frequente che chi subisce un trauma cranico possa soffrire di amnesia retrogada (il paziente non ricorda gli eventi avvenuti prima del trauma ) e contemporaneamente di amnesia anterograda (il paziente non riesce a formare nuovi ricordi) – ha spiegato al “Corriere” Bruno Colombo, neurologo dell’Ospedale San Raffaele di Milano.

“Questi pazienti con amnesia anterograda sono condannati a vivere un presente continuo e non riescono più a formarsi una storia”. Non esiste dunque una cura per questa patologia ma gli esperti raccomandano una serie di strategie per cercare di tenere in vita la memoria scrivendo diari, guardando vecchie fotografie con il supporto e lo stimolo di amici e familiari.

Il glifosato non è cancerogeno: lo dice l’Agenzia per l’ambiente Usa

Cibi pericolosi: ecco tutti quelli ritirati dagli scaffali dal Ministero della Salute

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.