Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:43
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La premier britannica May ha firmato la lettera che dà il via alla Brexit

Immagine di copertina

Il Guardian parla di un “passo verso l'ignoto” disegnando un puzzle dell'Ue in cui mancano i tasselli dell'Uk. Per il Daily Mail il 29 marzo è la giornata della “libertà”

La premier britannica Theresa May ha firmato martedì 28 marzo 2017 la lettera per la notifica dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona che, nel momento della consegna al presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, segnerà l’avvio formale dell’iter della Brexit. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La lettera, di poche cartelle, sarà consegnata mercoledì 29 marzo a Tusk alle 13.20, ora di Bruxelles, dall’ambasciatore del Regno Unito a Bruxelles, Tim Barrow.

Dal momento della consegna scatta ufficialmente l’iter per il divorzio di Londra dall’Unione europea. I negoziati per completare la procedura dovrebbero durare due anni.

Credit: Reuters/Christopher Furlong

La notizia della firma è stata data nella tarda serata di martedì 28 marzo, ma la firma è avvenuta nel pomeriggio, come si può vedere dall’ora segnata dall’orologio dietro alla premier May nella foto che la ritrae mentre firma la lettera. Le lancette segnano le 16 e 37.

Nella foto si nota come, alle spalle di May, ci sia solo una bandiera: la Union Jack. E sopra il camino un ritratto, quello di Robert Walpole, ritenuto il primo premier del Regno Unito nella storia.

I siti delle testate giornalistiche e i quotidiani britannici hanno dato una loro interpretazione a quella che in molti definiscono una “giornata storica”, con l’inizio dei negoziati. Tra le testate simbolo del Regno Unito le reazioni sono contrapposte.

Significativa è la prima pagina del Guardian in edicola mercoledì 29 marzo.

Credit: The Guardian/Twitter

Il quotidiano definisce la Brexit un “passo verso l’ignoto”, disegnando un puzzle di tutta l’Europa in cui però mancano i tasselli dei paesi del Regno Unito, poi rimessi insieme a fondo pagina, fuori dal contesto europeo. “Questo è il momento in cui le promesse verranno rimpiazzate dalla dura realtà”, scrive il giornale.

Completamente diversa la reazione del Daily Mail che in prima pagina titola, a caratteri cubitali, “Freedom!”, ovvero “Libertà”.

“Goodbye Europa”, titola sulla sua edizione online il Mirror: “Theresa May firma una lettera storica”, scrive la testata online. 

Anche l’edizione online del Times apre con un titolo molto esplicativo sulla Brexit: “Gli occhi della storia stanno guardando”, si legge. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, exit poll: Spd in vantaggio sulla Cdu | LA DIRETTA
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, exit poll: Spd in vantaggio sulla Cdu | LA DIRETTA
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”