Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

La polizia scozzese permetterà di indossare l’hijab come parte dell’uniforme

L'iniziativa intende favorire un numero più alto di agenti musulmane arruolate nel corpo di polizia, che attualmente ne conta solo sei

Di TPI
Pubblicato il 25 Ago. 2016 alle 13:51 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:56
0
Immagine di copertina

D’ora in poi anche le donne musulmane impiegate nel corpo di polizia scozzese potranno indossare l’hijab, il velo che copre il capo, come parte della loro uniforme. La decisione rientra nel tentativo di incoraggiare ancora di più queste ultime a perseguire una carriera nelle forze di polizia. 

L’annuncio è stato dato dal capo della polizia, Phil Gormley, come ha riportato la BBC, il quale ha sottolineato l’impegno nell’includere nelle forze dell’ordine tutti i rappresentanti della comunità. Ufficiali e personale della polizia hanno sempre avuto la possibilità e la libertà d’indossare un segno distintivo della loro appartenenza religiose, come ad esempio il copricapo religioso. 

Ora anche le donne che intendono arruolarsi nel corpo di polizia scozzese potranno indossare l’hijab, a loro discrezione. La decisione arriva dieci anni dopo il provvedimento della polizia di Londra che aveva già approvato l’hijab come parte dell’uniforme. 

Commentando quanto messo ora in pratica anche dalle autorità scozzesi, il capo della polizia Gormley ha dichiarato che questa dovrà contribuire a rafforzare il mix di culture diversificate proprie di ciascun elemento che compone il corpo di polizia, in aggiunta alle loro comprovate abilità, alle loro esperienze e alle qualità personali dei funzionari.

L’annuncio è stato accolto positivamente dal presidente dell’associazione dei poliziotti musulmani scozzesi, Fahad Bashir, che ha commentato così la decisione: “Questo è un passo positivo nella giusta direzione e sono lieto che la polizia stia prendendo provvedimenti importanti al fine di garantire che la nostra organizzazione sia inclusiva e rappresenti le diverse comunità che serviamo in tutta la Scozia”.

“Non c’è dubbio che questo incoraggerà più donne provenienti da ambienti etnici musulmani e dalle minoranze ad aderire al corpo di polizia scozzese”. 

Attualmente ci sono sei agenti musulmane impiegate nel corpo di polizia scozzese, ma nessuna di loro in servizio ha mai indossato l’hijab. 

L’iniziativa è stata promossa al fine di includere un numero sempre più alto di candidati e candidate appartenenti a minoranze etniche. Dei quasi cinquemila nuovi agenti che negli ultimi dodici mesi hanno fatto domanda per entrare nella polizia scozzese, il 2,6 per centro sono di origine straniera. 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.