Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un agente dell’anti-terrorismo belga dice che in Belgio la situazione è fuori controllo

Immagine di copertina

Le forze di sicurezza belghe non hanno i mezzi necessari per far fronte ai problemi di sicurezza, dovuti in primis a un alto tasso di cittadini che si sono uniti all'Isis

In seguito agli attacchi che hanno colpito Bruxelles martedì 22 marzo 2016, causando la morte di almeno 34 persone, la testimonianza di un agente dell’anti-terrorismo belga, secondo cui le forze dell’ordine nazionali non hanno né le risorse né il coordinamento necessari per affrontare i problemi di sicurezza del paese, assume ancora più rilevanza.

La popolazione del Belgio è pari a 11 milioni di abitanti. Il 5 per cento è di religione musulmana. Il distretto di Molenbeek, nella capitale, ospita la comunità musulmana più numerosa del Belgio. Salah Abedslam era cresciuto proprio lì, e sempre lì è stato arrestato. (Subito dopo gli attentati di Parigi di novembre 2015, il nostro Davide Lerner ci era stato ed ecco cosa ha visto). Il Belgio detiene il più alto tasso di cittadini in Europa che hanno scelto di unirsi all’Isis.

Questo spiega come mai le autorità stiano annaspando tra centinaia di dossier su cittadini sospettati di avere legami con i gruppi radicali, soprattutto dopo che è emerso che gli attacchi di Parigi dello scorso 13 novembre sono stati pianificati proprio a Bruxelles e che a essi hanno partecipato cittadini e residenti belgi.

Praticamente ogni uomo disponibile è impegnato nelle indagini sul terrorismo internazionale. Ma – sottolinea la fonte, che ha chiesto di rimanere anonima – le forze dell’ordine non hanno abbastanza personale né i mezzi per indagare in modo adeguato e monitorare tutti i sospettati.

“È letteralmente una situazione impossibile e, onestamente, è molto grave”, ha detto a Buzzfeed News.

L’agente sostiene che il governo belga è troppo debole e fragile, e che la burocrazia è divisa. Pesa ancora la storica divisione tra il sud del paese francofono e il nord di lingua fiamminga.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità
Ti potrebbe interessare
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Esteri / Von der Leyen contro la legge ungherese anti-Lgbt: “È una vergogna”
Esteri / Hong Kong: dopo gli arresti chiude l’Apple Daily, principale quotidiano pro-democrazia
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017