Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il pilota che ha attaccato la Corte suprema in Venezuela è comparso per la prima volta in pubblico

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Il poliziotto fuggitivo ha partecipato a una veglia dell'opposizione per ricordare le vittime della repressione del presidente Maduro

Il poliziotto che lo scorso 27 giugno ha attaccato la Corte suprema del Venezuela con un elicottero rubato ha fatto la sua prima comparsa in pubblico da quando è diventato un latitante.

Oscar Pérez, 36 anni, è ricercato e accusato di terrorismo e di lavorare per le potenze straniere.

Un filmato ora mostra il volto di Pérez al centro di un gruppo di manifestanti mascherati durante una veglia per ricordare le vittime della repressione del presidente Nicolas Maduro.

L’ex poliziotto chiede di mettere in atto uno sciopero generale il 18 luglio contro il governo, parlando di “ora zero”. Pérez  chiede inoltre ai cittadini venezuelani di tenere una votazione simbolica contro il piano del governo di modificare la Costituzione.

Pérez ha lavorato come poliziotto per 15 anni. Durante il suo attacco ha lanciato diverse granate sulla Corte suprema. Nessuno è rimasto ferito.

– LEGGI ANCHE: Chi è Oscar Perez, il pilota che ha attaccato la Corte Suprema in Venezuela

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Esteri / Von der Leyen contro la legge ungherese anti-Lgbt: “È una vergogna”
Esteri / Hong Kong: dopo gli arresti chiude l’Apple Daily, principale quotidiano pro-democrazia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Esteri / Von der Leyen contro la legge ungherese anti-Lgbt: “È una vergogna”
Esteri / Hong Kong: dopo gli arresti chiude l’Apple Daily, principale quotidiano pro-democrazia
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti
Esteri / “L’Unione Europea ha un piano per tagliare le serie tv britanniche da Netflix e Amazon”
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”