I passeggeri musulmani di un bus proteggono i cristiani durante un attacco islamista

Il gruppo armato responsabile dell'assalto in Kenya farebbe parte della cellula somala di al-Qaeda, al-Shabab

Di TPI
Pubblicato il 21 Dic. 2015 alle 16:50 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:50
0
Immagine di copertina

Un governatore del Kenya ha riportato ai media locali che un autobus keniota è stato attaccato al confine con la Somalia da un gruppo islamista armato e che i passeggeri musulmani hanno protetto i compagni di viaggio cristiani impedendo che gli assalitori li uccidessero.

Secondo i testimoni oculari, il commando armato avrebbe chiesto a chi si trovava sul mezzo di dividersi in due gruppi in base alla religione professata, ma i passeggeri avrebbero rifiutato di farlo, per non esporre i cristiani. 

Le fonti locali riportano che uno dei passeggeri avrebbe sfidato il gruppo islamista affermando: “Uccideteci tutti o lasciateci stare”.

Nell’attacco, nonostante la sommossa dei passeggeri, sarebbero morte almeno due persone, tra cui un uomo che avrebbe cercato di fuggire quando il gruppo armato ha ordinato di scendere dall’autobus.  

Le autorità sospettano che gli estremisti appartenessero al gruppo sunnita al-Shabab, la cellula somala di al-Qaeda.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.