Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Il parlamento Ue ha approvato l’istituzione di una procura europea

L'Ufficio del procuratore europeo avrà il compito di combattere le frodi al bilancio dell'Unione. Sarà operativo tra il 2020 e il 2021 e avrà sede in Lussemburgo

Di Anna Ditta
Pubblicato il 5 Ott. 2017 alle 15:35 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:51
0
Immagine di copertina
Il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani. Credit: PATRICK HERTZOG

Il parlamento di Strasburgo ha approvato giovedì 5 ottobre una risoluzione per la cooperazione rafforzata tra gli Stati membri per l’istituzione di un Ufficio del procuratore europeo, che avrà il compito di combattere le frodi al bilancio Ue.

Finora solo le autorità nazionali hanno potuto indagare e perseguire le frodi al bilancio europeo, come ad esempio l’uso improprio di fondi strutturali o le truffe relative all’Iva.

La risoluzione è stata approvata con 456 voti favorevoli, 115 contrari e 60 astensioni. Ora toccherà al Consiglio, che riunisce i governi dei 28 paesi Ue, adottare formalmente il regolamento dell’Ufficio del procuratore europeo.

La procura europea coordinerà le indagini nazionali, ma avrà anche competenze a livello comunitario. Consentirà lo scambio rapido di informazioni, il coordinamento delle indagini di polizia, il congelamento e sequestro dei beni, nonché l’arresto transfrontaliero degli indagati.

L’ufficio dovrebbe essere operativo tra il 2020 e il 2021 e avrà sede in Lussemburgo.

“L’istituzione di una Procura europea ci permetterà di compiere un importante passo avanti nell’azione di contrasto alle frodi” – , ha detto il presidente dell’europarlamento, Antonio Tafani.  – “Ma il parlamento è disponibile ad allargare le sue competenze alla lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata”, ha aggiunto il presidente.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.