Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

“Si rischia una catastrofe generazionale”: l’Onu esorta i governi a non chiudere più le scuole per il Covid

Immagine di copertina

“Si rischia una catastrofe generazionale”: l’Onu esorta i governi a non chiudere più le scuole per il Covid

La chiusura delle scuole dovuta alla pandemia di Covid-19 “non può più continuare” o rischia di causare una “catastrofe generazionale”. Lo affermano Unicef e Unesco, avvertendo che le chiusure delle scuole, che in 18 mesi di pandemia hanno interessato più di 156 milioni di studenti in 19 paesi, sono state spesso decise “anche quando la situazione epidemiologica non lo richiedeva”.

“Le scuole dovrebbero essere le ultime a chiudere e le prime a riaprire”, hanno detto Henrietta Fore, direttrice esecutiva del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) e Audrey Azoulay, direttrice generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (Unesco).

Invece la chiusura delle scuole è stata spesso presa “come prima, piuttosto che ultima, misura”, ricordando che in molti paesi le scuole sono rimaste chiuse mentre bar e ristoranti hanno riaperto. Secondo le dirigenti delle Onu, le scuole primarie e secondarie “non sono tra i principali fattori di trasmissione” del nuovo coronavirus e, nella maggior parte dei contesti, il rischio di contagio sarebbe gestibile implementando “strategie di mitigazione appropriate”.

Secondo Unicef e Unesco, le chiusure delle scuole non sono prive di rischi e avranno ricadute sui bambini che potrebbero non essere mai recuperate.

“Dalla perdita della capacità di apprendimento, il disagio mentale, l’esposizione a violenza e abusi, alla rinuncia a pasti e vaccinazioni a scuola o al ridotto sviluppo delle abilità sociali, le conseguenze per i bambini si faranno sentire in termini di rendimento scolastico e coinvolgimento sociale, nonché sulla salute fisica e mentale”, hanno detto Fore e Azoulay, ricordando che sono altrettanti pesanti le ricadute per i genitori, costretti in tutto il mondo a lasciare il lavoro, soprattutto nei paesi con politiche di congedo familiare assenti o limitate. “I più colpiti sono spesso i bambini in ambienti con risorse limitate che non hanno accesso a strumenti di apprendimento a distanza e i bambini più piccoli che si trovano in fasi chiave dello sviluppo”.

Le agenzie Onu sostengono che per la riapertura delle scuole “non si può attendere che tutti gli insegnanti e gli studenti vengano vaccinati”, a causa della scarsità di vaccini nei paesi a basso e medio reddito. “Tutte le scuole dovrebbero fornire l’apprendimento di persona il prima possibile, senza barriere all’accesso e non richiedere la vaccinazione prima dell’ingresso a scuola”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo
Esteri / “Una storia horror? Vacanza-studio in Italia”, il tweet di Amanda Knox scatena le polemiche
Esteri / Il Papa: “Ogni giorno 7mila bambini muoiono di fame, è uno scandalo”
Esteri / Il Pride a Budapest: 10mila in piazza contro la legge anti-Lgbt di Orban
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”