Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il Niger protesta contro legge finanziaria e truppe straniere nel paese

Immagine di copertina

In Niger si protesta contro la legge finanziaria di quest’anno, che secondo l’opposizione e i sindacati è “antisociale”. Migliaia di persone sono scese ieri in piazza nella capitale Niamey e in altre grandi città del Niger, per chiederne l’abrogazione

Nella stessa occasione i manifestanti hanno anche chiesto alle truppe internazionali di stanza nel paese africano di lasciare il Niger.

“Abbasso la legge finanziaria, abbasso le forze straniere”, “Esercito francese, americano e tedesco, andate via!”, sono alcuni degli slogan urlati dai manifestanti presenti al corteo di Niamey, convocato da una coalizione di organizzazioni della società civile nigerina.

Era la prima volta che l’opposizione e tre sindacati su dieci indivano una manifestazione collettiva.

La nuova legge finanziaria, fortemente criticata dai sindacati, ha introdotto tasse di successione e sulla casa e un aumento sulle tariffe per la fornitura di acqua ed elettricità. Anche le attività commerciali saranno sottoposte a un aumento delle imposte sui profitti.

“Abbiamo il dovere storico di continuare la lotta finché non siano soddisfatte le le nostre legittime richieste”, ha detto Nouhou Arzika, uno dei principali leader della protesta.

Arzika ha definito le truppe straniere di stanza in Niger, dove presto arriverà anche un contingente italiano, come “forze di occupazione” e ne ha chiesto l’immediato congedo.

Leggi anche: Quali sono i veri obiettivi della missione militare italiana in Niger

Proteste simili si sono svolte in diverse città come Zinder e Maradi, nel centro sud del paese, Tillaberi e Tahoua, nell’ovest e a Dosso, nel sud del Niger.

Secondo Ali Idrissa, un altro degli organizzatori della manifestazione, un altro corteo è stato convocato per l’11 marzo.

“Andremo fino in fondo”, ha detto Mariama Gamatié Bayard, capo del Fronte di opposizione indipendente (FOI), di cui 7 attivisti arrestati il 4 febbraio per una manifestazione simile sono stati rilasciati la scorsa settimana.

Il governo nigerino, dal canto suo, sostiene che le misure varate siano necessarie per far fronte alle difficoltà finanziarie che sta affrontando il paese e che c’è bisogno di più risorse per realizzare i progetti di sviluppo in cantiere.

Il Niger è uno dei paesi più poveri al mondo, nonostante possieda “significative” risorse minerarie, tra cui l’uranio.

Inoltre, il Niger è oggetto di diverse missioni militari straniere che hanno lo scopo di combattere i gruppi terroristici attivi nella regione del Sahel.

Il 17 gennaio, il parlamento italiano aveva approvato il dispiegamento della missione “di supporto nella Repubblica del Niger”, che dovrebbe iniziare a breve con il dispiegamento, a turno, di 450 soldati italiani.

Leggi anche: Cosa prevede la missione militare italiana in Niger

Ti potrebbe interessare
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Esteri / “Il futuro dipende dai non vaccinati, salveranno l’umanità”: l’ultima teoria folle del Nobel Montagnier
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Esteri / Novak Djokovic nuovamente in stato di detenzione al Park Hotel. Stanotte decisione definitiva sull’esplusione
Esteri / Stati Uniti, dura accusa alla Russia: “Ha inviato commando in Ucraina per dare il pretesto all’invasione”