Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

New York potrebbe rimuovere una statua di Cristoforo Colombo

Immagine di copertina

Negli ultimi decenni il navigatore genovese è stato messo sotto accusa per il suo trattamento delle popolazioni indigene d’America.

Il sindaco di New York Bill de Blasio, di origini italoamericane, sta considerando l’ipotesi di rimuovere una statua di Cristoforo Colombo che da oltre un secolo si trova al centro del Columbus Circle di Manhattan. A riferirlo sono diverse testate statunitensi. 

La dichiarazione di De Blasio, avvenuta mercoledì 23 agosto e già attaccata da più parti, è dovuta alla recente preoccupazione delle istituzioni statunitensi di rimuovere simboli divisivi e rappresentanti personaggi controversi, a partire dai generali che combatterono a favore della schiavitù durante la Guerra civile.

È stato inizialmente proprio a causa dell’ipotesi di rimuovere di una statua del generale sudista Robert E. Lee che hanno avuto luogo i recenti scontri di Charlottesville, che hanno visto la partecipazione di neonazisti e estremisti di destra.

Colombo, navigatore italiano che per primo approdò sul continente americano nel 1492, è stato per molto tempo la figura più rappresentativa della comunità italoamericana, ma soprattutto negli ultimi decenni è stato messo sotto accusa per il suo trattamento delle popolazioni indigene d’America.

La sua statua è quindi rientrata tra gli artefatti della città attualmente in fase di revisione nel tentativo di rimuovere “i simboli dell’odio”, e un’apposita commissione dibatterà sull’opportunità di lasciarla al suo posto o meno.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale