Natale a San Pietro, Papa Francesco: “L’amore di Dio è gratis”

Se "la logica del mondo è dare per avere", l'amore di Dio è invece "incondizionato", è "un dono che arriva gratis", ha detto Bergoglio invitando tutti a non avere paura e non perdere la speranza

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 25 Dic. 2019 alle 08:45
367
Immagine di copertina
Papa Francesco Credi: Ansa

Natale a San Pietro, Papa Francesco: “L’amore di Dio è gratis”

Natale a San Pietro per Papa Francesco, circondato da migliaia di persone. “La logica del mondo è dare per avere, mentre l’amore di Dio è un dono che arriva gratis”: queste le parole di Papa Francesco nel corso della sua omelia della notte del 24 dicembre nella Basilica del Vaticano.

Francesco ha scelto le parole dell’apostolo Paolo per interpretare il mistero della Natività. Durante la messa che ha celebrato ieri sera ha parlato dell’apparizione della “grazia di Dio”. Così chiamata “perché è completamente gratuita”.

Infatti “Dio arriva gratis. Il suo amore non è negoziabile: non abbiamo fatto nulla per meritarlo e non potremo mai ricompensarlo”.

“Natale – ha ricordato il pontefice – ci ricorda che Dio continua ad amare ogni uomo, anche il peggiore“. Per Francesco, “Dio non ti ama perché pensi giusto e ti comporti bene; ti ama e basta. Il suo amore è incondizionato, non dipende da te. Puoi avere idee sbagliate, puoi averne combinate di tutti i colori, ma il Signore non rinuncia a volerti bene. Quante volte pensiamo che Dio è buono se noi siamo buoni e che ci castiga se siamo cattivi. Non è così”.

Perciò bisogna avere “coraggio, non smarrire la fiducia, non perdere la speranza, non pensare che amare sia tempo perso” e neppure avere paura, perché “gli uomini che sono smarriti e inadeguati, sono agli occhi di Dio oggetto di amore senza fine”.

“Nei nostri peccati continua ad amarci – ha detto il pontefice – Il suo amore non cambia, non è permaloso; è fedele, è paziente. Ecco il dono che troviamo a Natale: scopriamo con stupore che il Signore è tutta la gratuità possibile, tutta la tenerezza possibile”.

Nell’omelia del 2018, Papa Francesco sottolineò che “il corpicino del Bambino di Betlemme lancia un nuovo modello di vita: non divorare e accaparrare, ma condividere e donare. Dio si fa piccolo per essere nostro cibo. Nutrendoci di Lui, Pane di vita, possiamo rinascere nell’amore e spezzare la spirale dell’avidità e dell’ingordigia”.

Leggi anche:

Pedofilia, svolta storica in Vaticano: Papa Francesco abolisce il segreto pontificio

Papa Francesco: “I migranti sono persone, non questioni sociali. Per Dio nessuno è straniero”

367
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.