Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Martin Schulz non si ricandida alla presidenza dell’Europarlamento e torna alla politica tedesca

Immagine di copertina

Il social-democratico tedesco non ha parlato di una sua eventuale candidatura alla cancelleria. Aperta la questione della successione a capo della Parlamento europeo

Martin Schulz ha deciso di rinunciare alla presidenza del Parlamento europeo e di tornare sulla scena politica tedesca. Le principali conseguenze sono due: la prima è che potrebbe sfidare Angela Merkel nella corsa alla cancelleria il prossimo anno; la seconda è che potrebbe esserci un importante riassetto all’interno delle istituzioni dell’Unione europea.

Schulz, esponente social democratico, ha dichiarato durante una conferenza stampa che non si candiderà per la rielezione come presidente dell’europarlamento e che avvierà invece la propria campagna elettorale per un seggio al Bundestag, il parlamento tedesco.

Non ha confermato, invece, le voci secondo cui potrebbe sostituire il ministro degli Esteri Frank-Walter Steinmeier o essere il candidato del Spd che sfiderà la conservatrice Merkel, in cerca della riconferma per un quarto mandato.

L’altro possibile sfidante è Sigmar Gabriel, leader del partito Spd e vice cancelliere.

I sondaggi danno la Merkel come favorita, nonostante abbia perso consensi a causa della politica di accoglienza nei confronti dei rifugiati che l’anno scorso ha portato in Germania oltre un milione di persone.

Chi succederà a Schulz?

In precedenza, Schulz aveva cominciato a parlare di un terzo mandato come presidente del Parlamento europeo, anche se un accordo interno avrebbe voluto la riassegnazione del ruolo a un esponente di centrodestra, il gruppo più numeroso in seno al congresso.

Ora, se i conservatori dovessero effettivamente ottenere la carica, tutte e tre le principali istituzioni europee (europarlamento, Commissione e Consiglio) sarebbero presieduti dal centrodestra. Attualmente Jean-Claude Juncker è il presidente della Commissione mentre Donald Tusk è il presidente del Consiglio.

Il leader conservatore in seno al parlamento, Manfred Weber, ha dichiarato che il suo gruppo sceglierà il mese prossimo il proprio candidato alla presidenza.

Weber stesso, 44 anni, è stato indicato tra i papabili, ma lui stesso non ha escluso la possibilità che il prossimo presidente dell’europarlamento possa essere scelto in accordo con gli altri gruppi europeisti della camera, i liberali e i verdi.

Se non altro, questo liquiderebbe le preoccupazioni su un triumvirato di centrodestra.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Terremoto in Turchia e Siria, superata quota 16mila vittime. Si cerca ancora l’italiano Angelo Zen
Esteri / Zelensky a Parigi incontra Macron e Scholz: “Servono armi pesanti e aerei il prima possibile”
Esteri / Siria, bimba di 8 anni salvata dopo 40 ore sotto le macerie del terremoto
Ti potrebbe interessare
Esteri / Terremoto in Turchia e Siria, superata quota 16mila vittime. Si cerca ancora l’italiano Angelo Zen
Esteri / Zelensky a Parigi incontra Macron e Scholz: “Servono armi pesanti e aerei il prima possibile”
Esteri / Siria, bimba di 8 anni salvata dopo 40 ore sotto le macerie del terremoto
Esteri / ‘Ndrangheta, arrestato a Bali Antonio Strangio: era latitante da 7 anni
Esteri / Siria, miracolo dopo il terremoto: salvata una bambina nata sotto le macerie
Esteri / Siria devastata dal terremoto, ma la figlia di Assad avverte: “Non inviate aiuti alle zone controllate dai ribelli”
Esteri / Terremoto in Turchia e Siria: nuova scossa 5.3 a Dogansehir. Le vittime sono più di 11.000
Esteri / Terremoto in Turchia, evasi 20 affiliati dell’Isis detenuti in Siria
Esteri / Terremoto in Turchia, estratti vivi dopo 28 ore una mamma e i suoi tre figli
Esteri / Qatargate, le pressioni di Panzeri per fermare la nomina Ue di Di Maio